Circusfans Italia

IL PORTALE DEL CIRCO ITALIANO

Stampa: Alla Zoo “ritratti” di alienazione da cattività

TANTI AUGURI CRISTEL TUCCI

ANIMALI: ALLO ZOO ‘RITRATTI’ DI ALIENAZIONE DA CATTIVITA’

 

(ANSA) – ROMA, 3 APR – L’urlo del leone in gabbia come nel celebre quadro di Edvard Munch una scimmia in posizione fetale che da’ le spalle al mondo e batte la testa al muro come nel film di Milos Forman ‘Qualcuno volo’ sul nido del cuculo’ il collo della giraffa senza cielo di sfondo ma costretto tra funi e mattonato dello zoo di Berlino una leonessa ingobbita e con piu’ pieghe nella pelle di un cane Shar Pei. Sono le 24 immagini degli animali negli zoo, dal Bioparco di Roma allo zoo di Berlino, colte dalla fotografa Alessia Cerqua che in una mostra, inaugurata a Roma e in cartellone fino al 13 aprile presso la b>gallery col patrocinio della Lav (Lega antivivisezione) ha voluto offrire dei veri e propri ritratti in bianco e nero di esseri viventi con proprie malinconie, sofferenze, sensibilita’ e dignita’. ”Non si tratta di mere foto-denuncia – ha sottolineato la fotografa-architetto – perche’ solitamente sono crude, dirette, e proprio per questo non arrivano li’ il soggetto e’ ripreso come un oggetto. Io invece ho voluto raccontare le singole storie, come quei due elefanti o l’orango a Roma che evidenziano il lato emotivo chiudendosi, inermi, da contatti esterni, o la scimmia asiatica che manifesta ancora voglia di fuga grattando la grata della gabbia con una matita. Nel Bioparco di Roma – conclude Cerqua – gli animali hanno spazi piu’ grandi che allo Zoo di Berlino, ma comunque inadatti e diversi dagli habitat naturali non nego l’utilita’ che gli zoo hanno avuto nella storia, ma oggi e’ piu’ facile viaggiare che nell’Ottocento e con internet sono strutture fuori tempo e superabili”. La reclusione forzata ”condiziona e limita fortemente l’ etologia degli animali – sottolinea la responsabile Lav settore Zoo, Circhi ed animali esotici Nadia Masutti – dalla ricerca del cibo all’interazione, fino a spingere gli esemplari reclusi a comportamenti nevrotici e patologie depressive”.

Da ANSA del 03/04/2010

04/04/2010 21.52.44

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social utilizzando i bottoni che trovi qui sotto

Translate »
error: I contenuti sono di proprietà di www.circusfans.eu - Contents are owned by www.circusfans.eu.