Circusfans Italia

IL PORTALE DEL CIRCO ITALIANO

ELVIN BALE – WORLD CIRCUS ARTIST


Elvin Bale l’uomo volante

In The American Circus, John Culhane definisce Elvin Bale “il più grande temerario circense della seconda metà del ventesimo secolo”. Nel corso della sua illustre carriera, Elvin vinse numerosi attestati e molti premi, tra cui l’Oscar del Circo al Festival Mondiale del Circo del 1973 a Madrid e il Clown d’Oro al Festival Internazionale del Circo di Monte Carlo 1976, entrambi per il suo trapezio. Ha anche eseguito il suo trapezio in Vaticano per Papa Giovanni Paolo II e sotto elicotteri nelle Alpi francesi e negli stadi di calcio africani. Nel 1979, ha vinto il Clown d’Argento a Monte Carlo per il suo numero “Wheel of Death”. Elvin è un membro della Circus Hall of Fame e del Sarasota’s Ring of Fame.

La sua vita in famiglia.
Elvin Bale è nato a Londra, in Inghilterra, da Irene e Edwin Trevor Bale mentre la famiglia era in tournée nello spettacolo di suo padre, Trevor’s Allied and International Circus. Trevor era noto come addestratore di animali di livello mondiale e Irene era una ballerina diventata trapezista. Elvin ha iniziato a praticare il trapezio all’età di sei anni insieme alla sorella maggiore Gloria e alla sorella gemella Nita. Mentre John Ringling North era alla ricerca di talenti in Europa, vide Trevor esibirsi in Danimarca e lo invitò immediatamente a venire negli Stati Uniti e ad addestrare un nuovissimo numero di animali selvatici per Ringling Brothers e Barnum & Bailey composto da otto tigri e un leone maschio . La famiglia si trasferì a Sarasota ed Elvin è cresciuto nello show del Ringling con tre bellissime sorelle (inclusa la piccola di famiglia, Bonnie). Ha lavorato per la sua famiglia come partner e ragazzo in gabbia, e ha anche guidato l’auto dei clown nel circo, ha venduto noccioline e ha lavorato come showboy sotto la direzione di Richard Barstow.

A 16 anni, Elvin ha deciso che non voleva più essere un partner; voleva il proprio numero trapezio, nel cui repertorio avrebbe inserito come finale il suo famoso “colpo di tacco” (la presa per i talloni, ndr). Ha iniziato ad allenarsi da solo al buio, di notte e alle prime ore del mattino. Quando ha debuttato il numero per suo padre, Trevor ha detto: “Non male, ma devi togliere la sicurezza”.
“Adesso?” chiese Elvin.
“Adesso”.
Quando Trevor ha detto “fallo”, Elvin lo ha fatto. È stato un momento emozionante per entrambi; la sicurezza  si è staccata, e così ha fatto il numero senza intoppi. Un paio di settimane dopo, Trevor ha tenuto uno spettacolo al Majestic Theatre di Fort Worth, Texas, ed è lì che Elvin ha eseguito il numero in pubblico per la prima volta. Lo terminò sedendosi sul trapezio, facendolo oscillare fino al suo punto più alto, quindi tuffandosi in avanti nello spazio con un urlo – nessuna rete sotto – gettando indietro le gambe appena in tempo per afferrare il centro della barra durante la discesa con i talloni solo con i tacchi.



Il Trapezio

Da lì, Elvin ha lavorato negli Shrine Ciruses, eseguendo il suo singolo numero di trapezio, il numero  della bicicletta di famiglia e il numero del cavallo di famiglia.

Il suo percorso come artista solista 
Il debutto di Elvin al di fuori della famiglia è avvenuto quando Art Concello lo ha invitato a lavorare con il suo numero di trapezio “solo” in un programma di scambio culturale, portando l’American Circus in Russia. Dopo il suo tour dietro la cortina di ferro, Elvin è tornato negli Stati Uniti per lavorare in Shrine Circuses fino a quando Irvin Feld non è venuto a vedere uno dei suoi spettacoli e ha assunto Elvin per la prima con la nuova Blue Unit dei Ringling Brothers e Barnum & Bailey. Dopo aver eseguito il trapezio per due anni, Elvin ha introdotto l’Astro Cycle (sostanzialmente il numero della moto sul filo) al RBBB. Elvin e l’Astro Cycle sono stati anche presenti nello speciale televisivo Circus Super Heroes con Bruce Jenner, dove Elvin ha guidato la bicicletta a 300 piedi tra le scogliere di Black Beach a San Diego.
Due anni dopo il debutto di Astro-Cycle, Elvin ha eseguito per la prima volta la Ruota della morte da RBBB. Era conosciuto come “The Phantom of Balance” poiché correva intorno a una ruota in rete d’acciaio dal diametro di 2,40 mt. posta all’estremità di un braccio in acciaio da quasi 12 mt. sospeso dal soffitto. A volte si esibiva bendato, a volte con un uomo in piedi sulle sue spalle. Elvin ha aperto il Louisiana Superdome nel 1975 con il Wheel act e l’Astro Cycle a 150 piedi da terra di fronte a una standing ovation di 60.000 persone.


The wheel of death

Nel 1978, Elvin fece il suo debutto con lo Human Space Shuttle, una nuova versione dello Human Cannonball. Due anni dopo, ha girato l’Australia e il Giappone con il Monte Carlo Circus del Ringling. Quando è tornato dall’Australia, Elvin ha presentato in anteprima il Mechanical Monster insieme alla Wheel, allo Space Shuttle e all’Astro Cycle su RBBB.


The Human space shuttle

Nel 1983, Elvin lasciò il Ringling e si unì al Circo Americano in Italia. Enis Togni, sempre a caccia di novità e di vedette per il proprio spettacolo capì lo spessore di Bale e lo volle a tutti i costi, senza neanche contrattare sulla paga dell’artista che visto il calibro del personaggio era importante. Furono 15 mesi  importanti durante i quali Elvin Bale si esibì anche col proprio numero in Vaticano davanti a Giovanni Paolo II in occasione dell’udienza pontificia del Circo Americano: non sono molti i trapezisti che possono vantare di aver montato il proprio attrezzo in Vaticano (e con non poche complicazioni!). Successivamente Elvin Bale si trasferì al Circus Sarrasani in Germania per due anni.

L’INCIDENTE

Nel dicembre del 1986, Elvin si è unito al Chipperfield Circus a Hong Kong per eseguire i suoi numeri di uomo proiettile, Astro Cycle e trapezio. Il circo era già attivo e funzionante quando Elvin è arrivato, quindi per i primi 16 giorni di esibizione, il sartiame era d’intralcio ed Elvin ha dovuto fare un breve sparo dal cannone. Un giorno libero ha fornito la possibilità di cambiare il sartiame e impostare un tiro più lungo. Il manichino del sacco di sabbia utilizzato per calibrare il tiro era stato lasciato sotto le gradinate in una piovosa giornata di Hong Kong. L’acqua scorreva sull’asfalto sotto la tenda e il manichino l’ha assorbita. Quando i lavoratori cinesi hanno recuperato il manichino il giorno libero e lo hanno portato a Elvin per lo scatto di prova, l’esterno della borsa si era asciugato ma l’interno apparentemente conteneva ancora forse cinque libbre di umidità in più, quindi il manichino è atterrato corto di trenta piedi durante lo scatto di prova. Elvin lo mise una seconda volta e diede al cannone più potenza. Il manichino è atterrato proprio nel mezzo del materasso. Il giorno successivo, l’8 gennaio 1987, Elvin entrò nel cannone e pensò fugacemente che sembrava un po lungo, ma mise da parte il pensiero e sparò. Durante il lancio, guardò in basso e sapeva che sarebbe finito oltre il materasso perché era troppo alto, andava troppo veloce. L’unica cosa che poteva fare era ruotare di più e cercare di atterrare sui suoi piedi invece che sulla sua testa. Ha sorvolato il materasso di qualche metro e ha colpito il suolo, rompendosi le caviglie, le ginocchia e la schiena in due punti. Ha impiegato sei mesi per riprendersi dall’intervento chirurgico in un ospedale di Hong Kong e altri sei mesi per la riabilitazione allo Stoke Mandeville Hospital in Inghilterra prima di essere finalmente di nuovo in piedi, camminando con mezze stampelle all’avambraccio. Dopo il recupero Bale è tornato al circo ma mai più come artista. Elvin ha avviato un’agenzia di eventi, la Elvin Bale Productions e ha lavorato come manager con il Cole Bros Circus.

Per conoscere di più su Elvin Bale

[google-translator]

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social utilizzando i bottoni che trovi qui sotto

error: I contenuti sono di proprietà di www.circusfans.eu - Contents are owned by www.circusfans.eu.