Circusfans Italia

IL PORTALE DEL CIRCO ITALIANO

CONSUELO REYES – WORLD CIRCUS ARTIST

CONSUELO REYES – WORLD CIRCUS ARTIST


LONDRA CAMPIONATI DEL MONDO DI CIRCO 1981

Consuelo Reyes la regina dell’antipodismo

“Nata a Cordoba da genitori e artisti circensi delle Isole Canarie, passa la sua infanzia viaggiando con loro nei migliori circhi europei, dividendosi sopratutto fra Germania, Italia e Francia.
A 8 anni suo padre Tito Reyes (noto equilibrista che saltava sulla testa) comincia a insegnarle l’arte dell’antipodismo ritenendolo una diciplina molto estetica per una donna.


All’età di 13 anni Consuelo si esibisce per la prima volta nella pista del circo Willy Hagenbeck, lavorando per i primi anni della sua vita artistica nello stesso numero assieme al padre. Lui antipodista sulla testa, lei antipodista che con grazia e maestria domina ogni attrezzo.


E tanti sono gli attrezzi che fecero parte del numero di Consuelo negli anni, alcuni tutt’ora iconici della disciplina come la croce di fuoco: un’idea del padre Tito che fece saldare 4 tubi a una vecchia paellera!
Quando incomincerà a lavorare da solista il frutto di tanti anni di prove e lavoro risulteranno in un numero che cambierà da li in poi il modo di approcciarsi all’antipodismo.


Vince per ben due volte il titolo di campionessa del mondo nella disciplina dell’antipodismo al Circus World Championship di Londra.

La prima contro una coppia di cinesi e la seconda contro l’antipodista più abile conosciuta fino ad allora, Eliane Baranton. Ed è proprio per confrontarsi con la migliore che Consuelo decide di partecipare al festival la seconda volta, dal quale vince il titolo e riceve in regalo i suoi primi amatissimi yorkshire terrier, come pattuito precedentemente con suo padre.

I due cagnolini vengono battezzati per l’occasione Champion e Ship e saranno i primi di una grande famiglia di cani di questa razza a far parte della vita di Consuelo.
Nel 1985 partecipa al Festival Internazionale del Circo di Montecarlo. E’ la prima antipodista che vi prende parte e vince il “Prix de la Presse”.

Una dimostrazione in più che Consuelo Reyes ha rivoluzionato completamente lo stile e la considerazione dell’antipodismo come disciplina nel mondo circense, attribuendogli un valore che fino ad allora non aveva.
Con la sua abilità e la sua presentazione innovativa è diventata nel corso degli anni un punto di riferimento nonché fonte d’ispirazione per le nuove leve, grazie ad un lavoro impeccabile compiuto durante gli anni della sua carriera.


Trucchi come la “cascata” dei 5 palloni da basket (ideato anche questo dal padre per lei) eseguito con palloni mappamondo e la sua incredibile routine di 4 cilindri sono traguardi difficili per le antipodiste odierne e tutt’ora rimangono ineguagliati nell’esecuzione.


Tutto ciò combinato alla sua regale presenza scenica hanno fatto si che il suo numero viaggiasse in giro per il mondo, dalla Danimarca al Cile, dall’Inghilterra all’Australia.


La sua lunga carriera include spettacoli in circhi come Hagenbeck, Achille Zavatta, Benneweis, Alexis Gruss, Krone e Roncalli. Spettacoli di varietà come il Tigerpalast Varietè, il Winter Garten, il Friedrichsbau e l’Hansa Theater. Oltre a un’incalcolabile quantità di apparizioni televisive e ad eventi.


Nell’86 prende parte assieme alla sua famiglia e alla famiglia di suo marito (Paolo Bogino dei Bogino Brothers, sposato nel’85) allo spettacolo di Alexis Gruss “De Lautrec a Picasso”, spettacolo completamente ispirato a quadri di grandi pittori in cui Consuelo si esibisce in una delle versioni del suo numero più suggestiva, vestita da ballerina e accompagnando un cavallo in un passo a due prima di iniziare il suo numero.

Al Circo Miranda Orfei (Soc. Orfei-Bogino/Reyes 1988-1989)

Questo spettacolo e la sua corrente innovativa e poetica, saranno d’ispirazione a quella che sarà l’unica esperienza di Consuelo nella creazione e nel prendere parte a uno spettacolo “proprio”. Si tratta della società nata fra la famiglia Bogino-Reyes e Daniele Orfei sotto al nome di “Circo Miranda Orfei” (1988/1989) in cui si narrava la storia del Circo. Molte le soddisfazioni nate da quella esperienza purtroppo breve che nei suoi ricordi rimane tutt’ora vivida.


Gli ultimi anni di carriera vedono Consuelo impegnata in moltissimi spettacoli di livello in varietà principalmente tedeschi. Collaborazioni con Roncalli (anche se la stagione in circo, per motivi familiari, non si riuscirà mai a fare) e il rinomato Tigerpalast Varietè. Eventi che la vedono viaggiare assieme al marito e ai 3 figli in giro per il mondo fino all’ultimo riconoscimento.


Nel 2018 il suo lavoro viene premiato con il “Premio Nacional de Circo”, il riconoscimento che viene attribuito ogni anno ad un artista circense spagnolo che si è distinto in maniera particolare nella sua carriera, portando in alto il nome del proprio paese nel mondo. Le viene comunicato di aver vinto il premio per telefono casualmente lo stesso giorno del suo compleanno, motivo per il quale la telefonata da parte della segreteria del Ministro della Cultura spagnolo è ancora più inaspettata! Il premio difatti è un riconoscimento particolarmente speciale che viene consegnato dal Re in persona e Consuelo è la quarta donna nella storia circense spagnola ad averlo ricevuto.
Il caso vuole che di tante nazioni in cui ha lavorato nella sua carriera, la Spagna, dove Consuelo è nata, sia una di quelle in cui ha lavorato meno tempo e che la conoscesse di meno, avendo solo partecipato a un’esibizione per la televisione spagnola TVE nel 1994 e allo spettacolo organizzato da Genis Matabosch nel 2008 chiamato “Stelle del Circo”.

Consuelo Reyes al “circo delle stelle” – 2008 di Genis Matabosh

Ma alla fine il riconoscimento è arrivato e con esso anche la volontà di chi l’aveva “riscoperta” di approfondire di più parte della sua vita.

Consuelo con la sua famiglia, Norman Barret e sua moglie Sally

Fra i giurati a nominare gli artisti per il Premio Nacional c’èra Javier Sainz Moreno, amico del circo che decide poco dopo l’attribuzione del premio di scrivere la biografia di Consuelo intitolata “Reina del Antipodismo” uscita l’anno scorso e che racchiude aneddoti e racconti della vita e della carriera di Consuelo dalla nascita, al momento in cui riceve la telefonata che le annuncia la ricezione del meritato riconoscimento.”

Comprare il libro

Il libro è un progetto no profit, pensato come lascito per le future generazioni, il prezzo è quindi volto a recuperare le sole spese di pubblicazione e creazione.

​Il prezzo è di 25 Euro + spedizione

PER RICHIEDERE IL LIBRO CLICCA QUI

Testo di Selyna Bogino
Foto archivio famiglia Reyes – Bogino
Video archivio Menno van Dyke

CONSUELO REYES – WORLD CIRCUS ARTIST

[google-translator]

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social utilizzando i bottoni che trovi qui sotto

 

error: I contenuti sono di proprietà di www.circusfans.eu - Contents are owned by www.circusfans.eu.