Circusfans Italia

IL PORTALE DEL CIRCO ITALIANO

Stampa: Mibac finanzia la Giostra dell’Orso, ira dell’Enpa

FESTIVAL DI LATINA

Mibac finanzia la Giostra dell&rsquoOrso, ira dell’Enpa

L’ente protezione animali attacca il ministro Alberto Bonisoli per il sostegno economico riconosciuto alla tradizionale manifestazione pistoiese

PISTOIA &mdash L’Ente Nazionale Protezione Animali ha espresso “Stupore, sconcerto, indignazione” alla notizia che il Ministero dei Beni Culturali ha finanziato con 50mila euro la Giostra dell&rsquoOrso di Pistoia. L’Ente ha sottolineato la “evidente inopportunità di sovvenzionare manifestazioni che prevedono lo sfruttamento di animali” ed ha aggiunto “a rendere ancora più inquietante l’aiutino del Ministero è la storia recente del Palio di Pistoia che dal 1980 al 2014 ha causato la morte di ben 14 cavalli”.

Enpa richiama il ministro Bonisoli, “il quale, più o meno convintamente, si sta molto spendendo per la riforma del circo senza animali” e ritiene “molto contraddittorio sostenere da un lato la necessità di emancipare gli animali dai circhi, dall&rsquoaltro supportate economicamente una manifestazione macchiata dal sangue di così tanti cavalli”. “Evidentemente – aggiunge Enpa – al ministro sfugge una banale constatazione: tra circhi e palii cambia la forma, ma non la sostanza dello sfruttamento”.

In materia di circhi Enpa ha aggiunto inoltre “C&rsquoera una legge delega del precedente governo, che non era la migliore possibile ma tracciava comunque un percorso. L&rsquoattuale esecutivo ha avuto sei mesi di tempo per esercitarla, tuttavia ha ritenuto di non procedere. Così quella delega è sfumata a dicembre. Da allora Bonisoli ha più volte annunciato una nuova delega, ma oggi di concreto ci sono solo i 50mila euro alla Giostra dell&rsquoOrso”.

 

Da www. toscanamedianews.it del 25/07/19

25/07/2019 17.47.58

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social utilizzando i bottoni che trovi qui sotto

Translate »
error: I contenuti sono di proprietà di www.circusfans.eu - Contents are owned by www.circusfans.eu.