Circusfans Italia

IL PORTALE DEL CIRCO ITALIANO

Stampa: Firenze. Escluso anche il Medrano. Natale a rischio Circo

FESTIVAL DI LATINA

Escluso anche il Medrano
Natale a rischio Circo

Dopo il Magnifico Acquatico, anche il circo Medrano è stato ufficialmente escluso dalla graduatoria comunale. A entrambi viene contestata la mancanza dei requisiti

Fuori anche il secondo. Dopo il Magnifico Acquatico, anche il circo Medrano è stato ufficialmente escluso dalla graduatoria comunale. Ad entrambi viene contestata la mancanza dei requisiti necessari per partecipare al bando. Ora Palazzo Vecchio prende tempo per valutare giuridicamente se fare un nuovo bando o continuare a far scorrere la graduatoria. E il tradizionale circo natalizio sembra essere a rischio: «Il problema sono i tempi tecnici – dice il vicesindaco Dario Nardella – ma la nostra intenzione è quella di trovare una soluzione per mantenere questo appuntamento».

La graduatoria è stata completata i primi di settembre, in base a un regolamento che assegna i punteggi in base agli anni di assenza sulla piazza di Firenze e al numero di posti offerti. Il primo classificato era stato il circo Magnifico Acquatico, per la gioia degli animalisti. Lo spettacolo che veniva proposto, per la prima volta a Firenze, vedeva protagonisti clown, acrobati, trapezisti ma non animali. A seguito sono partite le verifiche sui suoi requisiti. E da qui era emerso che il numero dei dipendenti non raggiungeva quello richiesto. Automaticamente è passato primo il circo Medrano, già venuto a Firenze in passato. Ma sono partite nuove verifiche e così è emerso che non veniva rispettato il numero degli addetti anche in questo caso.

L’assegnazione al terzo arrivato in classifica non è scattata in automatico: «Abbiamo bisogno di valutare con l’avvocatura se è necessario fare una nuova gara», spiega Nardella. Se così fosse i tempi tecnici sarebbe limitati. E inoltre il terzo arrivato potrebbe decidere di ricorrere contro questa decisione. Se anche si dovesse scorrere la graduatoria c’è il rischio che le società circensi abbiano già fissato le date dei loro tour altrove. Insomma un bel pasticcio: «Da parte nostra c’è stato il rispetto della normativa – conclude Nardella – abbiamo il dovere di vigilare».

Federica Sanna

Da Il Corriere Fiorentino

26/10/2012 00.18.51

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social utilizzando i bottoni che trovi qui sotto

Translate »
error: I contenuti sono di proprietà di www.circusfans.eu - Contents are owned by www.circusfans.eu.