Circusfans Italia

IL PORTALE DEL CIRCO ITALIANO

Stampa: Afrika! Afrika! a Milano e Roma

TANTI AUGURI CRISTEL TUCCI

Afrika! Afrika! a Milano e Roma

Afrika! Afrika! “attraverso la musica e la danza, rende omaggio alla straordinaria diversità culturale dell’Africa e del nostro mondo nel suo complesso. Offre un palcoscenico sul quale artisti e creatori africani possono esprimersi pienamente e liberamente”. È un recensore d’eccezione, l’ex segretario delle Nazioni Unite Kofi Annan, ad accompagnare il breve tour italiano dello spettacolo di arte circense che ha fatto impazzire il pubblico tedesco e austriaco. Lo spettacolo sarà in scena al PalaSharp di Milano il 5 e 6 maggio, e al Palalottomatica di Roma l’8 e 9 dello stesso mese (prevendita TicketOne).

Ideato da André Heller, poliedrico artista viennese che ha anche ideato un giardino delle meraviglie sul lago di Garda (dove trascorre parte dell’anno), Afrika! Afrika! rielabora la collaudata formula del Cirque du Soleil in chiave tutta africana, con acrobati, saltimbanchi, contorsioniste, griot e musicisti tradizionali provenienti da tutto il continente, coordinati dallo scenografo Georges Momboye, nativo della Costa d’Avorio. Gli oltre 160 artisti coinvolti sono stati selezionati nel corso di un tour che ha toccato molti Paesi: dal Marocco all’Egitto, dal Kenya al Senegal e poi Mali, Congo, Botswana, persino l’isola di Zanzibar.

Oltre alle Nazioni Unite, che sostengono il progetto, anche l’Unesco e il Goethe Institut fruiranno di parte dei ricavati dello spettacolo, che è prodotto dall’Afrikanischer Zirkus, ente afro-tedesco che finanzia vere e proprie scuole di arte circense in diversi Paesi africani. In Germania, dove Afrika! Afrika! ha debuttato nel dicembre del 2005, più di tre milioni di spettatori vi hanno assistito entusiasti.

Oltre ad appassionare, divertire e trascinare col suo incontenibile carico di energia e colori, lo show punta anche a evidenziare un’immagine diversa del “continente nero”, distante da stereotipi purtroppo reali (la povertà, la fame, l’arretratezza) ma anche riduttivi. L’Africa, ci dicono questi straordinari artisti che non hanno nulla da invidiare ai loro colleghi occidentali o asiatici, è anche questa: intraprendente, vitale, creativa, trascinante.

Da www.delteatro.it del 22/04/09

23/04/2009 20.51.07

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social utilizzando i bottoni che trovi qui sotto

Translate »
error: I contenuti sono di proprietà di www.circusfans.eu - Contents are owned by www.circusfans.eu.