Circusfans Italia

IL PORTALE DEL CIRCO ITALIANO

Stampa: Spello, continua l’impegno del “frate clown” per i giovani

SUELLEN SFORZI NUOVA AVVENTURA IN …..

Enti & Istituzioni
FRA’ GIUSEPPE, “ FRATE CLOWN”, CONTINUA DA SPELLO IL SUO IMPEGNO CON I GIOVANI DEL CIRCO

Il popolare frate assisterà il vescovo Sigismondi durante la confermazione della Cresima a 4 ragazzi del circo Oscar Orfei

Sabato 7 marzo alle ore 11.30 nel monastero agostiniano di Spello, il vescovo della Diocesi di Foligno Gualtiero Sigismondi, confermerà il sacramento della Cresima a quattro giovani ragazzi che fanno parte del circo Oscar Orfei di Ponte San Giovanni.

Oltre al sindaco Sandro Vitali, il comandante della stazione dei carabinieri di Spello Massimo Trementozzi e il presidente della Pro Loco Umberto Natale, sarà presente Fra’ Giuseppe Rosati che da anni si occupa di assistere spiritualmente le famiglie circensi italiane.

Fra’ Giuseppe è molto conosciuto per il suo impegno con i giovani che lavorano nel mondo del Circo, ai quali trasmette con passione lo spirito degli insegnamenti francescani. Originario di Terni, è famoso in tutta Italia come “Il frate clown”, grazie alla popolarità che gli hanno dato le numerose trasmissioni televisive di cui spesso è stato ospite, come I fatti vostri e il Maurizio Costanzo Show, e Fantastico.

Dopo aver praticato la sua attività spirituale in giro per il mondo, da qualche mese è tornato nel convento dei Cappuccini di Vallegloria di Spello, dove era partito oltre 20 anni fa.

“Tutto è nato da un’esperienza infantile – racconta Fra’ Giuseppe – quando come tutti i bambini ho incontrato il circo al mio paese. Da quell’esperienza è nato un amore per l’itineranza, la voglia di camminare, di incontrare la gente, di non chiudermi dentro la mia casa o dentro il mio paese. Io vivo il mio francescanesimo in mezzo ai poveri. Il mio desiderio è portare l’annuncio della Chiesa in luoghi dove generalmente sacerdoti o religiosi non vanno, dove vivono le minoranze, come circo, luna park e zingari. Spesso tra queste persone non c’è una presenza quotidiana, metodica della parrocchia”.

Fra’ Giuseppe ha condiviso con le famiglie circensi non solo le difficoltà, le sofferenze, il lavoro, ma anche la loro vita , aiutandoli a montare e smontare il tendone, a prendere la segatura, pulire i cavalli nella scuderie e attaccare i cartelli lungo le strade. Fino a scendere in pista in mezzo a loro, vestendo i panni di un clown.

Da www.tuttoggi.info del 03/04/09

04/03/2009 22.39.59

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social utilizzando i bottoni che trovi qui sotto

Translate »
error: I contenuti sono di proprietà di www.circusfans.eu - Contents are owned by www.circusfans.eu.