Circusfans Italia

IL PORTALE DEL CIRCO ITALIANO

Stampa: I cent’anni del circo Embell Riva

TANTI AUGURI CRISTEL TUCCI

COMPLEANNO IN PISTA

 

I cent’anni del circo Embell: nacque a Pescara dall’amore del farmacista per la cavallerizza

 

di LAURA VALENTINI

 

Ha cento anni ma non li dimostra e, dopo aver spopolato in Grecia e presentato il suo spettacolo nel circo Stabile di Budapest, il Supercircus dei Fratelli Bellucci torna nella città di origine, proponendo il suo spettacolo fino al 24 settembre sul lungomare Colombo (ex motorizzazione spettacoli alle ore 17,30 e 21,15, visita allo zoo tra le 10 e le 15, tel. 340.59.57.964). E’ stato il primo circo ad esibirsi a Sarajevo ridando ai bambini un po’ di felicità dopo i terribili giorni della guerra in Vaticano i Bellucci, nella sala Nervi, hanno proposto uno spettacolo speciale per Papa Giovanni Paolo II. Ma ne ha davvero tante di storie da raccontare questo circo che ha attraversato un secolo, il pianeta e le mode, rinnovando gli schemi tradizionali con balletti, giochi di luce e orchestra. Ne ha fatta di strada da quando, nel 1905, è partito proprio da Pescara, come in una favola degna dei plot romantici di Beautiful
C’era una volta un certo Emidio Bellucci, stimato farmacista, la cui produzione di erbe medicinali era nota in tutta tre figlioli studenti di medicina lo aiutavano nella raffinata operazione quando per uno di loro, Armando, la vita cambiò radicalmente. Si innamorò di Maria Lelli, cavallerizza in un piccolo circo arrivato in città. Una relazione ostacolata dai genitori di Armando che, tuttavia, non riuscirono a fargli cambiare idea. Nasce dunque per amore il lungo e felice connubio della famiglia Bellucci con il magico modo del circo. L’Arbell diventò uno dei circhi più popolari riscuotendo in tutte le piazze della penisola il consenso di grandi e piccini. La storia continua poi con Emilio che sposa Italia Riva dal matrimonio nasce il più famoso , e così via, fino ad arrivare al piccolo Renato, di appena due anni, che vedremo già in pista con gli elefanti.
Tra le novità di questo spettacolo i giovani trapezisti Bellucci Jr. capaci di effettuare con Cristian il triplo salto mortale. Dalla Russia la libellula dell’aria Miss Alona con evoluzioni a grande altezza. Da Cuba gli Awana Boy, abili saltatori che formano piramidi umane. Ed il numero dei fratelli Bellucci che ha entusiasmato il Principe Ranieri III al festival di Montecarlo: i trasformisti Mitin che cambiano i colori dei loro abiti in meno di un secondo. Roberta Bellucci volerà sul pubblico come una farfalla sorreggendosi su due tessuti blu ed ancora la ruota acrobatica dei Russinov, e la parata degli animali a cominciare dai cavalli arabi presentati dall’affascinante Yvette Bellocci.

 

Da Il Messaggero del 16-09-06

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social utilizzando i bottoni che trovi qui sotto

Translate »
error: I contenuti sono di proprietà di www.circusfans.eu - Contents are owned by www.circusfans.eu.