Circusfans Italia

IL PORTALE DEL CIRCO ITALIANO

Stampa: “Gli asini del circo sbranati dai cani”

FESTIVAL DI LATINA

Affinché si conosca l’amara realtà!!!

L’articolo è tratto da un sito “animalista”…

————————————-
Gli asini scampati al circo, sbranati dai cani

Un circo li sfruttava, i cani randagi li hanno sbranati. Quello dei due asini sequestrati al Circo Fantasy e affidati ad un privato alla Magliana era un destino segnato? Perché pochi giorni prima il branco aveva già divorato altri asini nel centro ippico in cui avevano trovato rifugio gli sfortunati quadrupedi reduci dal circo.
Ma c’è chi non si dà pace della loro dipartita: gli Animalisti italiani se la prendono con il Comune, che accusano di «negligenza, superficialità e mancanza di professionalità». Ilaria Ferri, direttore dell’associazione, affida la sua indignazione ad una nota: «Si doveva prevedere quanto è accaduto. Senza contare che anche i cani sono vittime della gestione insensata del randagismo a Roma. Si sa che un gruppo di più di cento animali vaga nei dintorni del palazzo dell’ Alitalia e del canile della Muratella e che nulla sia stato fatto di concreto». Per la Ferri, anche il presente delle altre bestie sequestrate al circo non pare roseo: «Sono ancora nei container, alcuni al canile della Muratella. Cosa ci fanno lì coccodrilli e serpenti?» Replica con durezza l’Ufficio comunale per i diritti degli animali: la delegata del sindaco Monica Cirinnà ribatte punto su punto. «Quegli animali ce li ha affidati la magistratura, abbiamo detto fin dall’inizio che non potevamo tenerli tutti. Per questo alcuni li abbiamo affidati a privati, come il centro ippico, l’unico a Roma a occuparsi di asini. E un incidente può succedere». Sui randagi la Cirinnà spiega di avere convocato una riunione con gli enti interessati per catturarli e sterilizzarli, mentre i rettili, «da 4 giorni sono al centro specializzato di Perugia, l’unico del genere in Italia». E annuncia querele: «Lo farò oggi stesso. E devolverò alle strutture comunali l’eventuale risarcimento».

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social utilizzando i bottoni che trovi qui sotto

Translate »
error: I contenuti sono di proprietà di www.circusfans.eu - Contents are owned by www.circusfans.eu.