Circusfans Italia

IL PORTALE DEL CIRCO ITALIANO

IN RICORDO DI MAURIZIO TRAMONTI I SUOI “APPUNTI DI VIAGGIO”

IN RICORDO DI MAURIZIO TRAMONTI I SUOI “APPUNTI DI VIAGGIO”

Un anno fa ricevemmo quella telefonata che mai avremmo voluto ricevere. “Maurizio non è più tra noi”. Una pugnalata, uno shock, un boccone difficile da digerire. Difficile, impossibile che tutto fosse come prima. Maurizio manca terribilmente, ma il suo ricordo è vivo e arde come un fuoco nel camino, ci scalda il cuore ed è carburante potente per mandare avanti lo spirito di squadra di cui lui era lo stratega, forse non l’attaccante, ma il collante sì. Diplomatico, modesto, saggio come solo i “vecchi” sanno essere. E benchè vecchio non fosse, era sicuramente quello più grande del gruppo, e per gruppo mi riferisco al nostro nucleo di collaboratori di Circusfans.

Mi ero ripromesso a suo tempo che non avremmo associato il ricordo di Maurizio a qualcosa di triste, perché Mauricios era tutto tranne che tristezza. Per cui anche questa volta voglio tener fede alla promessa recuperando dagli archivi di Circusfans una rubrica “alla tramonti” che è passata in sordina, anche un po’ per pudore e per la cifra stilistica di Maurizio, che stava sempre un passo indietro evitando protagonismi (e la sua firma in calce agli articoli in caratteri minuscoli mt o m.t. lo testimonia). Dal 2011 al 2016 e poi con una breve ripresa nel 2019, Maurizio ha pubblicato su Circusfans i suoi “Appunti di Viaggio”: notazioni, riflessioni, ricordi, commenti all’attualità, reportage sui suoi viaggi in Spagna e Germania con l’amico Daniele Canova, ricordi di artisti del passato, etc. sempre con un punto di vista molto personale, contrario a qualsiasi forma di conformismo o di politicamente corretto, anzi, proprio con l’intento di sbugiardare le ipocrisie e i luoghi comuni ostili al circo.

Abbiamo raccolto in una pagina tutti gli articoli che possono rientrare in questa piccola rubrica “Appunti di Viaggio” ma a cui, conoscendolo, sappiamo che teneva molto. E ci piacerebbe che nei prossimi giorni, con calma, ognuno se ne scegliesse uno o due da leggere. Magari non su tutto concorderete, ma avrete modo di capire chi era Maurizio Tramonti. Inutile ora sperticarsi in mielosi elogi postumi, di cui non sarebbe felice. Maurizio era un romagnolo doc, sanguigno, verace, autentico, come l’Orlando Orfei che lo affascinò, che sia pure con diplomazia, diceva quello che pensava e alla fine arrivava al punto.

SCOPRI GLI “APPUNTI DI VIAGGIO” DI MAURIZIO TRAMONTI
LEGGI GLI ARTICOLI

IN RICORDO DI MAURIZIO TRAMONTI I SUOI “APPUNTI DI VIAGGIO”

[google-translator]

 

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social utilizzando i bottoni che trovi qui sotto

 

error: I contenuti sono di proprietà di www.circusfans.eu - Contents are owned by www.circusfans.eu.