Circusfans Italia

IL PORTALE DEL CIRCO ITALIANO

L’appello disperato del circo Grioni: aiutateci, serve cibo per personale e animali

appello disperato del circo Grioni

L’appello disperato del circo Grioni: aiutateci, serve cibo per personale e animali

Le restrizioni hanno chiuso musei e teatri, ma anche i circhi. Lasciando personale e animali letteralmente senza cibo. E’ il caso del Circo Grioni, fermo da settimane – senza nemmeno la possibilità di trasferirsi altrove – in via XX Settembre, a Calcinato

Il  ha toccato molti. E uno dei settori più penalizzati è stato certamente quello dello spettacolo. Le restrizioni hanno chiuso musei e teatri, ma anche i circhi. Lasciando il personale (otto membri della famiglia e cinque collaboratori esterni) e gli animali letteralmente senza cibo. E’ il caso del  Grioni, fermo da settimane – senza nemmeno la possibilità di trasferirsi altrove – in via XX Settembre, a Calcinato. Che rischia anche di chiudere per sempre.

appello disperato del circo Grioni

I gestori avevano lanciato qualche giorno un appello pubblico tramite social e giornali per chiedere aiuto. “Ci appelliamo a chi conoscesse persone in grado di aiutarci con generi alimentari per le nostre famiglie o qualunque sostegno perché senza lavorare gli altissimi costi di gestione del circo (qui da noi va tutto ad energia elettrica, oltre a dover provvedere ai foraggi per gli animali) porteranno la nostra attività alla chiusura definitiva”, si leggeva nell’appello pubblico, che forniva anche un numero telefonico per il sostegno (351/6039476).

I gesti di  non sono mancati. Ma i lavoratori del circo si sono anche messi a disposizione della comunità per qualsiasi mansione (sgombero locali, pulizie e giardinaggio, trasporto merci, consegne, verniciatura box e porte etc) in cambio di offerte.

La famiglia Grioni aveva anche deciso di allestire per questo fine settimana (nelle vicinanze della struttura) una bancarella con esposizione e vendita di libri per bambini e adulti: un’inziativa di cui ha dato conto anche l’edizione odierna di Bresciaoggi. Ma, nelle scorse ore, il Comune di Calcinato ha deciso di vietare l’iniziativa, identificandola come una “manifestazione”. Negando aiuti ai lavoratori perché non residenti nel territorio (anche se loro permanenza a Calcinato è forzata).

“Purtroppo – si legge sulla pagina Facebook del circo – come da immagine allegata,(diniego in basso a destra) nonostante l’entusiasmo dimostrato dai cittadini, non è stata autorizzata la bancarella di libri solidale a sostegno del CIRCO. L’errore di valutazione a parere del nostro legale, è stato quello di definire “manifestazione” una bancarella, che se fosse nel mercato allora sarebbe autorizzata… Non possiamo a questo punto fare altro che appellarci a chi aveva comunque intenzione di partecipare effettuando una piccola donazione, a farlo comunque: presso la CASSA N°1 del CIRCO è stata allestita una postazione per le offerte. Diversamente per chi non potesse raggiungere la biglietteria può telefonicamente al 3516039476 concordare un versamento con il direttore del Circo”.

Da www.bsnews.it del 20/11/20

L’appello disperato del circo Grioni: aiutateci, serve cibo per personale e animali

[google-translator]

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social utilizzando i bottoni che trovi qui sotto

 

error: I contenuti sono di proprietà di www.circusfans.eu - Contents are owned by www.circusfans.eu.