Circusfans Italia

IL PORTALE DEL CIRCO ITALIANO

Stampa: successo per il primo Smile Clown Festival a Napoli

FESTIVAL DI LATINA

Un sorriso per guarire, successo per il primo Smile Clown Festival a Napoli

Bilancio positivo per la prima edizione a Napoli dello «Smile Clown Festival», festival del Sud Italia sulla figura del clown attore. La kermesse organizzata dall’associazione di clownterapia Teniamoci per Mano onlus, per celebrare il terzo raduno nazionale, ha visto esibirsi sul palco allestito in piazza Dante, sottolineano i promotori in una nota, 16 artisti provenienti da tutto il mondo che hanno espresso il loro genio sul tema «empatia».

La serata presentata da Maria Silvia Malvone, speaker di Radio Kiss Kiss Italia e dalla cantante Annamaria Tortora, «ha riunito in piazza circa 2000 persone che hanno assistito ad una vera e propria maratona della risata. Musica e numeri di clownerie hanno colorato tutto il weekend napoletano che si è concluso con la finale del festival». Prosegue la nota: «La giuria, composta dal comico statunitense Jango Edwards, i clown professionisti Carlo Mò e Virginia Quejira Imaz, lo storiografò della figura del clown, Massimo Lo Curatolo e la soultrainer Claudia Cantone, ha assegnato il primo premio all’artista romano Monsieur David, al secondo posto la Compagnia Tango Diverso, al terzo posto il clown poliedrico Matisse. Premio della critica assegnato all’artista napoletana Lelè. Monsieur David, artista e attore di teatro, ha portato in scena un numero di circa 15 minuti che ha regalato al pubblico la magia di raccontare una storia attraverso l’uso esclusivo di mani e piedi».

L’evento pensato per valorizzare il raduno nazionale dell’associazione ha riunito a Napoli circa 700 clown di corsia provenienti da tutta Italia che nelle giornate di venerdì e sabato hanno partecipato a workshop di formazione. Attraverso la terapia del sorriso, i volontari di Teniamoci per Mano onlus «rendono il ricovero di bambini e adulti più leggero». La clownterapia «è una terapia medica alternativa che non vuole sostituirsi alle cure tradizionali ma essere di supporto: infatti i clown attraverso il gioco e la fantasia riescono a trasformare semplici stanze di ospedale in vere e proprie stanze da gioco, stimolando il buon umore dei pazienti e del personale medico».

 

Da www.ilmattino.it del 08/04/19

09/04/2019 18.02.00

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social utilizzando i bottoni che trovi qui sotto

Translate »
error: I contenuti sono di proprietà di www.circusfans.eu - Contents are owned by www.circusfans.eu.