Circusfans Italia

IL PORTALE DEL CIRCO ITALIANO

Ad ITALIA IN MINIATURA la STORIA D’ITALIA degli Orfei

SUELLEN SFORZI NUOVA AVVENTURA IN …..

23/4/2005

ITALIA IN MINIATURA: TUTTI PROMOSSI ALL’ESAME DI STORIA… D’ITALIA

 

(Sesto Potere) – Rimini – 23 aprile 2005 – Circa 200 invitati, tra autorità, operatori dei media e della carta stampata, hanno affollato oggi la conferenza stampa di inaugurazione della stagione 2005 di Italia in Miniatura, in concomitanza con l’Anteprima dello spettacolo “La Storia d’Italia”.
Era un Paolo Rambaldi orgoglioso e visibilmente emozionato, quello che in giacca e cravatta si è presentato sul palco per snocciolare un’agenda fitta di argomenti, di rivelazioni e di sorprese. Doppiamente fitta anzi, perché come ha avuto modo di sottolineare l’Amministratore Unico della S.E.P.A.R. Spa, la recente acquisizione dell’Acquario di Cattolica, che la società riminese gestirà per i prossimi quattro anni, prelude a un periodo di eventi eccezionalmente intenso.
La prima novità a segnare la stagione 2005 di Italia in Miniatura è sicuramente la Scuola Guida Interattiva: un mini-circuito automobilistico dove grazie a un sistema satellitare GPS, macchinine “parlanti” suggeriscono e correggono le manovre dei piloti in erba. Con l’aumentare della temperatura e l’avvicinarsi dell’estate, Cannonacqua, l’attrazione che rivisita il classico “gavettone”, sarà uno dei punti più frequentati del Parco. Rambaldi ha inoltre citato l’imminente apertura, prevista per il mese di giugno di “Minimundus Bodensee”, il piccolo mondo in miniatura sul lago di Costanza, da parte di una società italo-austriaca di cui la S.E.P.A.R. detiene una quota societaria. Minimundus sorgerà in un’area turistica particolarmente amata dai Tedeschi, e frequentata anche da Austriaci, Svizzeri e Italiani: un avamposto della genialità e della creatività italiana che per il suo legame con Italia in Miniatura avvantaggerà certamente anche il turismo in Riviera. Il trend di espansione europea non si ferma in Germania: a sorpresa è stata annunciato l’avvio dei contatti con San Pietroburgo per una collaborazione che vedrà la nascita di un Parco tematico a firma italiana anche nella città che fu di Lenin. La parola è poi passata a Lisa Rambaldi, responsabile Marketing del Parco, che ha annunciato per il prossimo mese di giugno l’appuntamento serale con il Dinner Show in Piazza Italia: dal 2 del mese e con cadenza quindicinale fino a settembre, sarà organizzata una cena di gala su prenotazione, allietata da comici e intrattenitori, durante la quale saranno servite preparazioni e pietanze tratte dalla cucina dell’Artusi: un omaggio di Italia in Miniatura a un Maestro romagnolo della gastronomia internazionale. Riparte in giugno il concorso “Vinci un soggiorno al giorno”, che già l’anno scorso, in collaborazione con l’Acquario di Cattolica ha estratto e premiato 56 “fortunati” con un soggiorno di una settimana in un albergo della Riviera di Romagna. Lisa Rambaldi ha concluso con l’annuncio di una grande festa, che all’inizio del mese di luglio celebrerà il compleanno di Italia in Miniatura, nel 35 anno della sua fondazione, avvenuta il 4 luglio 1970.
Microfono Ambra Orfei infine per l’attesa presentazione dell’anteprima assoluta dello spettacolo “La Storia d’Italia”. Sottolineando il grande lavoro di preparazione, di ricerca, e di fusione armoniosa fra teatro, circo, danza, ricerca storica e tecnologia, Ambra, che dello spettacolo ha curato regia e musiche, ha ringraziato a uno a uno coloro che hanno collaborato alla messa in scena di uno spettacolo tanto complesso e per molti aspetti, unico. Quando le luci si sono abbassate, un pubblico attento e rapito ha avuto modo di apprezzare e godere uno spettacolo straordinario per bellezza ed eleganza, e di apprezzare il lavoro di tutti coloro che vi hanno lavorato: dallo scenografo e costumista del Teatro alla Scala di Milano Alfredo Corno, a Giuseppe Caniglia per i testi e le immagini, Antonio Cozzolino per il caleidoscopio di luci, Russel Bekins per l’apporto multimediale, naturalmente gli artisti del gruppo Nando Orfei (padre di Ambra, e grande amico di Federico Fellini che lo volle nel cast di “Amarcord” nel ruolo del “Pataca”), che hanno di fronte a sé ben 550 repliche da qui a settembre, e naturalmente la Famiglia Rambaldi, per avere avuto il coraggio di credere in un esperimento straordinario e portarlo fino in fondo. L’applauso scrosciante che ha concluso la rappresentazione ha dimostrato che hanno avuto ragione.
Fino al 19 giugno, lo spettacolo “La Storia d’Italia” verrà replicato due volte al giorno nei giorni feriali, e tre volte (alle 11:30, 16:00 e 18:00) nei giorni festivi. In occasione del 25 aprile l’orario subirà l’aggiunta straordinaria di una replica nella mattinata, con due
rappresentazioni in scena alle ore 10:30 e alle ore 12:00)
(da “Sesto Potere”)

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social utilizzando i bottoni che trovi qui sotto

Translate »
error: I contenuti sono di proprietà di www.circusfans.eu - Contents are owned by www.circusfans.eu.