Circusfans Italia

IL PORTALE DEL CIRCO ITALIANO

Stampa: “Successo del Circo Bellucci”

SUELLEN SFORZI NUOVA AVVENTURA IN …..

Barletta
Successo del Circo Bellucci
Spettacolo straordinario
per la gioia dei bambini
Ogni giorno trenta lettori possono entrare gratis con il tagliando della Gazzetta. Ieri la serata inaugurale

Gratis al Circo Bellucci con la Gazzetta. Ieri sera i primi trenta lettori hanno potuto assistere allo spettacolo inaugurale del grande circo italiano che presenta anche attrazioni del Circo di Francia.
Cosa devono fare i lettori per ottenere un biglietto d’ingresso gratuito? Devono presentare alla Redazione della Gazzetta (via Sant’Antonio 73, scala C, Barletta) dalle 10.30 alle 13 e dalle 16 alle 20, il tagliando che è pubblicato in questa pagina (dopo averlo debitamente compilato). In cambio, fino ad esaurimento, otterranno appunto un biglietto per il circo.
Ieri l’iniziativa ha preso un po’ in contropiede i lettori e così non tutti i trenta biglietti sono stati consegnati. Un vero peccato.
Comunque, ecco cosa dicono del circo i lettori:
Angela Occhionorelli (Barletta): «Il circo per me è ciò che di straordinario gli uomini riescono a fare».
Salvatore Verò (Canosa): «E’ la gioia dei bambini».
Mario Montenero (Barletta): «E’ la magica poesia che trasforma i sogni dei bambini in possibili realtà».
Jerry Sfrecola (Barletta): «E’ bellissimo».
Maria Rosaria Perilli (Canosa): «E’ magico».
Ignazio Detto (Barletta): «E’ favoloso».
Domani pubblicheremo i pensieri degli altri lettori.
Intanto c’è da ricordare che il circo Bellucci ha piazzato il tendone sul lungomare di ponente. Da oggi e fino al sei ottobre, due spettacoli al giorno, alle 17.30 e alle 21.15.
Il Bellucci è un circo che ha rimodernato le strutture ed ora ha un tendone tutto nuovo concepito in modo moderno (senza i contropali che di solito impediscono una buona visione dello spettacolo.
Molti animali e tanti numeri di prim’ordine, all’insegna del brivido, delle emozioni e, ovviamente, anche delle risate.
Tra i protagonisti, un motociclista francese, le trasformiste del Lidò di Parigi, le foche di mister Dubsky, le contorsioniste mongole Yuma e tanti altri. Molto spazio ai divertentissimi clown. Del resto, l’allegria – soprattutto in tempi come gli attuali – non guasta mai. Tutt’altro.

(da “La Gazzetta del Mezzogiorno on Line”)

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social utilizzando i bottoni che trovi qui sotto

Translate »
error: I contenuti sono di proprietà di www.circusfans.eu - Contents are owned by www.circusfans.eu.