Circusfans Italia

IL PORTALE DEL CIRCO ITALIANO

Stampa: Osimo, l’Ente nazionale circhi risponde alle polemiche

SUELLEN SFORZI NUOVA AVVENTURA IN …..

Osimo, l&rsquoEnte nazionale circhi risponde alle polemiche

 
da centropagina.it
 
OSIMO &ndash Dopo le proteste dei residenti della Vescovara di Osimo per la presenza del circo, entra nel dibattito Antonio Buccioni, presidente dell&rsquoEnte nazionale circhi, associazione di categoria che tutela i diritti degli artisti circensi.

Era stata una residente a scrivere una lettera alla Prefettura e alla sede centrale della Protezione civile a Roma per informare che il circo si era insediato nel parcheggio antistante la struttura sportiva di via Coppi, individuato come &ldquoluogo di attesa&rdquo in caso di calamità naturali per l&rsquointero quartiere della Vescovara, il più popoloso del Comune di Osimo. Le aree di attesa sono luoghi di primo ritrovo per la popolazione residente nelle aree a rischio raggiungibili attraverso un percorso sicuro segnalato. In tali zone la popolazione riceverà le prime informazioni sull&rsquoevento e i primi generi di conforto, in attesa di essere sistemata presso i centri di accoglienza. Per questo motivo, i residenti, hanno chiesto l&rsquoimmediato smantellamento del circo.
 
«Spesso i Comuni sono sprovvisti di aree dedicate previste dalla legge e quelle che mettono a disposizione risultano inadeguate e non attrezzate. I circhi sono i primi a fare le spese di questa situazione che a volte si ripercuote pure sui cittadini ma le responsabilità sono anche nostre &ndash dice il presidente Buccioni prima di lanciare la palla al Comune invitandolo a una soluzione -. Ciò che sta avvenendo a Osimo è motivo di dispiacere per la gente del circo e per l&rsquoassociazione che in Italia rappresenta le imprese del settore. Ci scusiamo con i residenti e invitiamo l&rsquoamministrazione comunale a voler rintracciare un&rsquoarea che risponda alle esigenze dei circhi e che non gravi sugli abitanti. Il Fondo unico dello spettacolo prevede anche contributi statali specifici per attrezzare aree finalizzare ad accogliere i circhi e lo spettacolo viaggiante. Ci auguriamo che il dibattito che si è aperto possa favorire, per il futuro, soluzioni adeguate».

 

28/03/2019 10.51.44

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social utilizzando i bottoni che trovi qui sotto

Translate »
error: I contenuti sono di proprietà di www.circusfans.eu - Contents are owned by www.circusfans.eu.