Circusfans Italia

IL PORTALE DEL CIRCO ITALIANO

Stampa: Ad Asti Il Circo di Moira Orfei

SUELLEN SFORZI NUOVA AVVENTURA IN …..

ASTI – ARRIVA IL CIRCO DI MOIRA ORFEI

 

Arriva ad ASTI MOIRA ORFEI in
“BRIVIDO ANIMALI E SENSAZIONI”
il Musical Circense prodotto da Walter Nones

“Brivido, animali e sensazioni” è il nuovo musical circense con Moira Orfei prodotto da Walter Nones che sarà ad ASTI in piazza d’Armi dal 28 settembre al 2 ottobre. (infoline 333.8009685).
Un grande evento, un grande appuntamento dove la tradizione dello spettacolo circense si fonde con il musical.
La struttura del programma è quella tradizionale ma in stile musical con balletti, luci speciali, effetti scenici particolari, l’orchestra dal vivo e un cantante, Giorgio Vidali, che accompagna tutto lo spettacolo con vecchie e nuove melodie. Ad aprire lo show sarà il Trio Wulber spericolati acrobati al tappeto elastico seguiti dal giovane addestratore italiano Freddy Perris che porterà in pista cammelli, lama, antilopi e zebre. Piatto forte del programma sarà il “quadro spagnolo” che vedrà protagonisti Stefano e Lara Orfei Nones (figli di Walter e Moira) con l’alta scuola di equitazione, l’addestratore Gerd Koch con la cavalleria e i funamboli Aura e Werner Guerrero. Qust’ultimi, reduci dal grande successo presso il Ringling Bros. Barnum & Bailey Circus, eseguiranno esercizi in equilibrio a grande altezza cantando dal vivo. Stefano Orfei Nones che si è specializzato nel lavoro con gli animali, oltre all’alta scuola di equitazione, presenterà un gruppo di elefanti e uno di tigri. Tra i felini c’è anche un bell’esemplare di tigre bianca. Proprio con il numero di tigri Stefano è stato premiato al Festival Internazionale di Montecarlo, edizione 2004. A far ridere grandi e piccoli ci penseranno, con esilaranti gag i Saly, clown’s italiani che suoneranno i più disparati strumenti musicali. Ancora brividi ed emozioni con i formidabili Wulber, trapezisti volanti che eseguiranno, con Mitch, il triplo salto mortale. Moira, sempre alla ricerca di novità, presenterà in esclusiva europea il russo Anatoly Joukov un autentico fenomeno capace di deglutire tre litri di kerosene che si trasformeranno in lunghe fiammate. “Brivido Animali e Sensazioni” è un vero e proprio musical “firmato” da Moira Orfei l’incontrastata regina del circo che sarà presente a tutti gli spettacoli.
Il circo Moira Orfei, in tournée dal 1961 attualmente, impiega circa 180 persone tra artisti e addetti alle funzioni logistiche, organizzative e di servizio, e conta sulla presenza di un notevole numero di animali, circa 100, dalle tigri bianche, agli elefanti. “Sono i bambini a richiederli – dice Walter Nones, il direttore del circo, uno dei più grandi circensi che da oltre 50 anni gira il mondo con Moira Orfei – Vedere animali esotici dal vivo per loro è molto affascinante, alimenta immaginazione e spirito d’avventura”. Walter Nones, lavora nel suo ufficio mobile, un bel locale rivestito di legno con fregi barocchi sulle cui pareti spiccano grandi foto della sua famiglia. C’è anche una targa pergamena della Presidenza della Repubblica che attribuisce a Miranda Orfei in arte Moira il titolo onorifico di Ufficiale della Repubblica. Walter Nones ci parla di Moira e della sua bellezza, dei films girati (47), le sue doti artistiche ed umane, e sul loro grande amore di cui parla teneramente, in modo gentile, con termini semplici che dimostrano, senza ombra di dubbio, che Nones e Moira questa bella storia d’amore la stanno ancora vivendo.”Ci siamo innamorati nella primavera del ’59 -ricorda Nones – Allora lei si chiamava Mora. Poi nel 1960, in occasione di un film con De Laurentiis “Sotto 10 bandiere” studiarono per lei un look particolare, che non ha mai abbandonato, ed anche il nome, Moira. Ci siamo sposati nel marzo del ’61 a Sanremo, gli elefanti di Moira ci hanno portato i fiori davanti alla chiesa. E’ stata una grande avventura con molte cose belle e qualche sbaglio, ma credo che rifarei comunque tutto”.


ORFEI: LA GRANDE IMPRESA DELLO SPETTACOLO VIAGGIANTE
Si può dire che il Circo sia il più grosso affare nel campo degli spettacoli viaggianti. Affare sotto diversi punti di vista: primo fra tutti il grosso richiamo che riesce ad esercitare sul grosso pubblico di ogni età e condizione. Non solo in Italia, ma anche all’estero secondo perché è una forma di simbiosi unica. Infatti è difficilissimo che due culture tanto diverse tra loro possano completarsi in maniera così superba terzo perché è uno spettacolo che il pubblico rivede sempre volentieri. E’ importante precisare che questo spettacolo è nato da precisi intenti e da intelligenti valutazioni, pertanto non è stato lasciato nulla al caso. Dalla campagna pubblicitaria, al materiale delle scene, ai costumi che sono stati realizzati senza economia. E’ stato previsto tutto, come d’altra parte avviene per ogni intelligente investimento. Per entrare nel merito, diremo che questo complesso è composto da 174 persone e 106 animali di varie specie e si serve di una doppia attrezzatura che gli consente di non perdere giorni negli spostamenti. 10 trattori, 8 gruppi elettrogeni, 1 centrale per la produzione di energia elettrica, 40 autosnodati, 1 treno speciale, 78 roulottes, 3 uffici direzionali, 1 lavanderia, 8 toilettes con servizi completi di docce, 20 modernissimi camerini con sala trucco, 2 sartorie, 1 officina meccanica, 1 reparto verniciatura e decorazione automezzi, 1 falegnameria, 1 laboratorio elettrico, 2 bar, 1 cucina ultramoderna, 1 servizio tavola calda, 3000 metri di cavi elettrici, 400 fari, 600 costumi.


MOIRA: 50 ANNI IN PISTA
Figlia d’arte nata dall’unione di Riccardo Orfei, celebre Clown Bigolon, con Violetta Arata anche lei protagonista del mondo del Circo, è praticamente vissuta sempre all’ombra del tendone: Miranda, questo il suo vero nome, nel circo si è esibita come cavallerizza, virtuosa del trapezio e acrobata. Moira Orfei, l’artista circense più amata dagli italiani e praticamente l’unica in grado di reggere il confronto con personaggi di altre e più frequentate forme di spettacolo in quanto ad indice di popolarità: un successo per la “Moira Nazionale” che dura da 50 anni! Moira Orfei sprigiona nel cinema, in tv e al circo, un carisma unico, in Italia e all’estero, trasmettendo la propria energia ai figli Stefano e Lara, vincitori del prestigioso Oscar del Circo Clown d’Argento, consegnato dalla Principessa Stephanie al Festival del Circo di Montecarlo. La popolarità di Moira è immensa e ogni sua apparizione in pubblico produce un forte boato di benvenuto. Il motivo del successo di Moira è dovuto alla sua semplicità e alle sue numerose partecipazioni a programmi televisivi di successo, ai numerosi manifesti riproducenti il suo inconfondibile volto sorridente. Il suo essere un personaggio con delle caratteristiche precise, sempre uguali, siano esse esteriori, come la pettinatura o il trucco o i vestiti siano anche interiori, come l’amore per il marito, Walter Nones e il lavoro. Caratteristiche, quelle citate, ripetute all’infinito, senza sbavature, con la costanza di mantenere certi punti di riferimento uguali negli anni con la forza di un marchio.


I PROTAGONISTI DELLO SHOW
Stefano e Lara Orfei Nones
Sono i due figli di Moira Orfei e di Walter Nones. Nella grande pista di famiglia presentano l’alta scuola di equitazione, esibizione premiata con il clown d’argento a Montecarlo nel 1989. Stefano presenta, inoltre, un gruppo di splendidi esemplari di tigri, tra le quali anche una rarissima tigre bianca (clown d’argento a Montecarlo nel 2004) e i mastodontici elefanti indiani e africani.

Moira e Walter junior
I nipotini della celebre Moira presentano in pista un numero acrobatico insieme al papà Micha, marito di Lara Orfei. I due bambini vivono a San Donà di Piave presso il quartiere d’inverno del complesso circense. Lo scorso inverno Moira e Walter jr si sono esibiti davanti a Papa Giovanni Paolo II.

Guerrero’s
Aura e Werner presentano equilibri a grande altezza. Sul cavo d’acciaio cantano, ballano ed eseguono esercizi originali. I Guerrero si sono esibiti, tra l’altro, al Ringling Bros. Barnum & Bailey Circus,al teatro Carrè di Amsterdam, Stadhalle di Vienna, e al Circo Krone in Germania. Hanno vinto il clown d’oro al Festval di Montecarlo nel 1999.

I Saly
Patata, Elisa e Gyula Saly. Sono gli eccezionali clown’s musicali che presentano un repertorio classico della comicità con esilaranti gag per la gioia di grandi e piccoli. I Saly appartengono ad una nota famiglia circense italiana e sono anche dei bravi musicisti.

Wulber
I componenti di questa troupe sono italianissimi, il loro cognome è Vulcanelli. Sono attualmente tra i migliori trapezisti d’Europa. Il giovane Mitch esegue il triplo salto mortale. I Vulcanelli presentano, inoltre, esercizi acrobatici al tappeto elastico.

Gerd Koch
Addestratore tedesco ha lavorato per lunghi anni presso il Circo Barum-Seimonet (Germania) dove ha presentato gruppi di animali esotici. Nella pista di Moira, Gerd presenta, ad un ritmo scatenato, la gande cavalleria.

Freddy Perris
E’ un giovane emergente del circo italiano che ha al suo attivo una partecipazione (anno 2004) al Festival di Montecarlo. Specializzato nell’addestramento di animali esotici, Freddy presenta zebre, antilopi, cammelli e lama.

Anatoly Joukov
Definire mangiafuoco quest’artista è riduttivo. Anatoly, proveniente dal Circo di Mosca, è un autentico fenomeno. Beve tre litri di kerosene per sputare fuoco e fiamme direttamente dalla bocca. L’attrazione è presentata in esclusiva europea dal Circo Moira Orfei.

Giorgio Vidali
E’ il conduttore-cantante dello show. Accompagna il pubblico alla scoperta delle varie attrazioni insieme al corpo di ballo. Giorgio Vidali non appartiene ad una famiglia circense. Laureato in economia e commercio è entrato a far parte del Circo Orfei come amministratore, ruolo che svolge tuttora. La passione per l’arte circense lo ha portato in pista nelle vesti di presentatore

Dal Sito www.moiraorfei.it

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social utilizzando i bottoni che trovi qui sotto

Translate »
error: I contenuti sono di proprietà di www.circusfans.eu - Contents are owned by www.circusfans.eu.