Circusfans Italia

IL PORTALE DEL CIRCO ITALIANO

Pontedera riparte la scuola di circo

Pontedera riparte la scuola di circo

Pontedera riparte la scuola di circo

Pontedera riparte la scuola di circo

Conto alla rovescia per “Chez nous… le cirque!” che promuove anche l’attività negli ospedali 

la buona notizia

Clave, piroette e trapezi. Palline, materassi e salti mortali. Sotto al tendone giallo e rosso a Gello c’è un mondo fatto di poesia, ma anche tanta fatica che sta per tornare. Conto alla rovescia per “Chez nous… le cirque! ” che ha trovato una nuova sede appunto a Gello, vicino ai terreni chiamati “il Campino”, di proprietà della Chiesa parrocchiale di San Lorenzo Martire. Dopo le vicissitudini che avevano costretto la cooperativa a spostarsi da Cascina e spinto il sindaco Matteo Franconi a proporre una nuova location nel comune pontederese, gag, bolle di sapone e sonore risate sono pronte per ripartire alla grande. Con una piccola anteprima mercoledì scorso per gli abitanti del quartiere «che ci hanno accolto con affetto, disponibilità e gentilezza facendoci sentire a casa», dice Giulia Costa, presidente della cooperativa.

Ridere e far ridere è la loro medicina, anche quando in giro c’è poca voglia di ridere. E invece regalare una risata è come uno scossone, una scarica elettrica che scaccia le amarezze, la solitudine, i cattivi pensieri. La onlus, nata dall’esperienza che l’associazione circense ha maturato dal 2005 al 2014, ha lo scopo di promuovere principalmente le discipline legate all’attività della scuola di circo, come strumento di crescita personale, come metodo di aggregazione e concertazione, attraverso principi di non competitività e rispetto reciproco. «Tante sono le iniziaive di Chez nous le cirque – entra nel merito la presidente – dalla scuola di circo per bambini ed adulti a conferenze, seminari ed eventi in generale per avvicinare le persone ad una realtà profonda e gioiosa. Dalla gestione del Museo del Circo, unico presente in Italia, con un’area dedicata alla biblioteca, un’attrezzata videoteca e uno spazio espositivo con vecchi costumi, attrezzi circensi, cimeli e ricordi, ai progetti di comicoterapia attivi in molti ospedali della Toscana, ai corsi di formazione per nuovi operatori di circo, clown e Clown Dottori». Nasi rossi e cappellini colorati sopra i camici, i clown terapisti lavorano da oltre vent’anni con i piccoli pazienti delle pediatrie di Lucca, Pontedera, Massa e Pisa. Strappano un momento felice, rubano un attimo di serenità. Loro sono come una scintilla, stimolano al cambiamento, dal negativo al positivo. “Cerchiamo di privilegiare l’aspetto ludico, educando alla collaborazione ed alla cooperazione”, continua Costa. E il rispetto reciproco e l’integrazione delle diverse abilità sono al centro anche di un nuovo progetto a cui la onlus sta lavorando. “Si chiama Educirco, ha il contributo del Ministero delle politiche per la famiglia e rientra nell’ambito del circo sociale”. Per i bambini di tutte le età l’attesa è quasi finita.

Teste all’insù, fragorose e contagiose risate stanno arrivando per invadere le strade gellesi. «Manca davvero poco all’inaugurazione – conclude la presidente». Qualche fune da stringere, tiranti da sistemare e il tendone aprirà le porte alla creatività, all’equilibrio e all’ironia. —

P. S.

Da iltirreno.gelocal.it del 28/07/21

 

Visita la nostra sezione

TOURNEE’

Per rimanere sempre aggiornati sulle tappe dei circhi italiani

Pontedera riparte la scuola di circo

[google-translator]

 

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social utilizzando i bottoni che trovi qui sotto

 
error: I contenuti sono di proprietà di www.circusfans.eu - Contents are owned by www.circusfans.eu.