Circusfans Italia

IL PORTALE DEL CIRCO ITALIANO

CIRCO SANDRA ORFEI – CIRCUS WORLD AFTER COVID19

 

E’ ripartito dalla Sicilia il Circo Sandra Orfei sotto la direzione di Claudio Vassallo, presenta il suo spettacolo nelle due piste (la tradizionale di segatura e una pista più piccola, rotonda e sollevata da terra), dettaglio che lo rende unico in Sicilia e con la grande novità di Capitan America.

Lo show parte con una bella overture, che lascia spazio ai sogni, in questo caso ai sogni di un clown (Angelo Patti), gli occhi vanno al cielo per ammirare i volteggi sinuosi al cerchio aereo di Federica Toro, equilibri con spade a terra e sulla scala presentate da Tracy Errani, si ritorna subito a volare in pista con le fasce aeree di Miss Odette, si continua con l’alta scuola equestre di Claudio Vassallo.

Uno dei momenti magici di questo spettacolo è espresso dallo stupendo numero di filo basso eseguito con grazia e classe da Sara Mateva. Una entrata comica fa da preludio al numero che chiude la prima parte dello spettacolo, Nicholas Errani e il suo numero di equilibrio sul monociclo.

La seconda parte come si suol dire si apre con il botto, Capitan America l’uomo proiettile Slavan che viene sparato dalla bocca del cannone (la bella attrezzatura di Francisco Hernandez) e sorvola tutta la pista tra effetti pirotecnici (fiammate, fumo e una notevole spettacolarizzazione) la meraviglia del pubblico, atterrando su una rete di protezione assimilabile a quella dei trapezisti volanti. Dopo lo stupore l’ilarità con il clown Angelo Patti. Di nuovo in pista il direttore questa volta a dirigere il suo grande numero di animali esotici. Torna in pista Tracy Errani che ci presenta un bel numero di cinghie aeree. Ed è sempre lo stupore che la fa da padrone in questo show, a stupire Sara che si esibisce nel numero della donna Laser. Chiude lo spettacolo Nicholas in un difficile numero al trapezio wasenton. Artisti in pista per il gran finale presentato dal “divinoMarcello Marchetti.

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social utilizzando i bottoni che trovi qui sotto

Translate »