Circusfans Italia

IL PORTALE DEL CIRCO ITALIANO

3-10/10. 5° FESTIVAL GROCK A IMPERIA: Il programma

SUELLEN SFORZI NUOVA AVVENTURA IN …..

3-10 OTTOBRE 2009

– FESTIVAL GROCK –

Imperia celebra il pagliaccio più famoso del mondo con la 5° edizione del Festival Grock
PROGRAMMA

 
Imperia – Scatta Festival Grock Città di Imperia 2009: l’evento si svolgerà da sabato 3 ottobre a sabato 10 ottobre. L’apertura è prevista in piazza Dante, alle ore 21, con Il “Gran Galà Grock”: in scena gli animali del circo.

 

Peter Shub protagonista de “La Notte dei Clown”

 

Scatta il Festival Grock Città di Imperia 2009: da sabato 3 ottobre a sabato 10 ottobre ritorna a Imperia la rassegna diretta da Sergio Maifredi e affidato a Teatri Possibili Liguria. Anche questa quinta edizione, nata in collaborazione con il Comune di Imperia e l’Assessorato alla Cultura, Turismo e Sport, propone un programma ricco di novità e di spettacoli di grandissimo livello che si spingono fino all’entroterra dell’Imperiese.

Dopo le 4.000 presenze in piazza Dante ed il successo di pubblico dello scorso anno il calendario di questa edizione, che comprende spettacoli, manifestazioni sportive, attività nelle scuole e nei luoghi di assistenza, con l’attenzione al sociale e all’handicap, si apre e si chiude con due grandi serate evento: il Gran Galà Grock, sabato 3 ottobre e il gran finale al Cavour con “La notte dei Clown”.

Il primo grande spettacolo di apertura sarà in piazza Dante, Il “Gran Galà Grock”, il 3 ottobre alle ore, 21: insieme ai professionisti nella sfida alla gravità, tra cui Andrea Togni arrivano… gli elefanti di Mario Bellucci che saranno anche i protagonisti nello stesso pomeriggio, a partire dalle 16 de “Il Banchetto degli elefanti”, una tavola sarà imbandita per loro a Calata Cuneo, dalle ore apertura del Festival per la gioia di grandi e piccini.

Dal 5 al 9 ottobre, sono in programma cinque spettacoli ogni sera diversi per la prima volta nelle frazioni, a Caramagna il Costa d’Oneglia il Piani il Imperia ancora in piazza San Giovanni l’8 e a Pieve di Teco il 6 ottobre, sempre alle 21, per “Grock Parade”. Tutti ad ingresso libero.

E ancora una novità con “Facce da Grock”: un vero set fotografico, un vero fotografo Alberto Rizzerio ed una vera scenografa Danièle Sulewic per essere truccati e fotografati da Grock e pubblicati on line. Il set fotografico sarà itinerante ma stazionerà in piazza San Giovanni documentando più di 1000 volti. Le foto saranno presentate in occasione del Festival e consentiranno a tutti di essere “attori” dello spettacolo.

La premiazione ufficiale del Premio Grock Città di Imperia 2009 è fissata sabato 10 alle 11.30 alla Sala Consiliare. Quest’anno il premio è assegnato a Paolo Rossi, e sarà consegnato da parte della Città e del Console Generale di Svizzera Hans-Ulrich Tanner alla presenza dell’artista Michal Batory, che ha firmato per la prima volta il manifesto del Festival.
Michael Batory è uno dei più importanti grafici europei, autore per 10 anni della grafica del Théâtre National de Chaillot di Parigi. Polacco, vive a Parigi, ha esposto a Genova a Palazzo Ducale nella mostra “Tutto il Teatro in un manifesto” organizzata da Teatri Possibili Liguria nell’estate 2009.

Il gran finale è al Teatro Cavour, sabato 10 ottobre, alle ore 21, con l’artista clown d’argento a Montecarlo Peter Shub impegnato in una Notte dei Clown da non dimenticare. Ingresso libero. per partecipare alla Notte dei Clown iè necessaria la prenotazione al botteghino del Teatro Cavour ed il ritiro del biglietto entro il 7 ottobre alle ore 12. Domenica 4 ottobre, sempre al Teatro Cavour, ritorna “Clown per ridere” e il Festival dedicato al sociale, con “Il corpo educato: Judo a Grock” un appuntamento con i grandi maestri del Judo sul tatami per Il Festival Grock si esibiranno: Fabrizio Catassi, Luigi De Maria, Lucio Garzia, Peppino Perri, Pino Tesini, Fausto Ronco. Clown per ridere continua per tutta la settimana del Festival con “Incursioni di gioia” della Compagnia del Teatro Scalzo in quattro Istituti di Imperia, Help, Hisah, Casa Betlemme e Casa Imperia, e con le Pillole di Sorriso all’Ospedale Pediatrico di Imperia in una incursione straodinaria.

Si é svolta oggi la conferenza stampa di presentazione del Festival Grock 2009. Ecco alcune dichiarazioni delle autorità intervenute e degli organizzatori. Ha detto Paolo Strescino, sindaco di Imperia: “Questa manifestazione, anno dopo anno, sta crescendo e sta caratterizzandosempre più la città di Imperia”. Entusiasmo anche per Marco Scajola, vicesindaco: “Il Festival Grock é una grande manifestazione, legata a Villa Grock, che vuole caratterizzare Imperia. L’evento va oltre i confini della città”. preente anche Alessandro Alessandro, sindaco di Pieve di Teco: ” Credo sia molto importante questo nuovo asse culturale che coinvolge Pieve di Teco e che lega la città di Imperia all’entroterra. Infine un commento è giunto da Sergio Maifredi, direttore di Teatri Possibili Liguria e direttore artistico dl Festival Grock: “Ogni anno rinnoviamo Grock, creiamo uno spettacolo che sorprende: quest’anno saranno presenti la ruota della morte e gli elefanti acrobati. Dal 3 al 10 ottobre avremo 23 aperture di sipario”.

Il Festival Grock è dedicato ad Adrien Wettach, detto Grock, il più celebre clown di ogni epoca vissuto a lungo a Imperia, dove scomparve 50 anni or sono, a Villa Bianca, oggi in suo onore Villa Grock, di proprietà della Provincia di Imperia, che verrà inaugurata a breve dopo anni di restauro. La fama internazionale di Grock la si legge nella celebre espressione di Charlie Chaplin, Charlot, che si complimentava con l’amico dicendo: “Se io sono il migliore sullo schermo, tu sei il più grande in palcoscenico”. Il filo conduttore degli spettacoli in calendario è la clownerie in tutte le sue varianti. L’intento è quello di dare dignità di protagonista a una figura artistica, il clown appunto, che di solito al circo si ritaglia ruoli marginali e di collante fra un numero e l’altro. La clownerie può raggiungere livelli eccelsi, come ha provato lo stesso Grock che attirava 10.000 persone per volta e come proveranno le esibizioni previste dal programma di questa edizione del festival Grock che dedica anche una particolare attenzione al PHysical Theatre, un genere specifico poco conosciuto in Italia e molto di più nei paesi anglosassoni, che fonde in sé l’eredità della commedia dell’arte e della clownerie, dell’acrobazia e della drammaturgia non testuale, e consiste nel raccontare una storia solo con gesti, espressioni e movenze del corpo, senza utilizzare le parole. Il Festival Grock 2009 è sostenuto dalla Regione Liguria e dalla Fondazione Carige, con il contributo della Banca Carige, del Consolato Generale di Svizzera, dell’Agenzia Regionale In Liguria.

 

 

Il calendario degli eventi

sabato 3 ottobre ore 16: “Il banchetto degli elefanti” a Calata Cuneo.

sabato 3 ottobre ore 21 – “Gran Galà Grock” – in Piazza Dante.

domenica 4 ottobre ore 16 – “Il corpo educato – Judo a Grock” – I grandi maestri del Judo, al Teatro Cavour.

Facce da Grock: una postazione in piazza San Giovanni per essere fotografati “da Grock”.

da lunedì venerdì 9 – “Grock Parade” – 5 spettacoli in 5 luoghi diversi tutti alle 21 tutti ad ingresso libero: i titoli Pagliaccio sarà lei, Smoking Chopin, ed alcuni nomi Vanni de Lucia e Andrea Mugnai, Teatro Necessario, Microband, Nando e Maila… alcune piazze Piani, Costa d’Oneglia, Caramagna, Oneglia e Pieve di Teco.

Sempre nella settimana, da lunedì a mercoledì, torna la Scuola di Circo per le scuole al Teatro Cavour, e negli stessi giorni le incursioni di sorriso negli istituti per disabili e per anziani e al Reparto di Pediatria dell’Ospedale di Imperia.

sabato 10 ottobre doppio appuntamento:

alle ore 11.30 nella Sala del Consiglio Comunale di Imperia: consegna del Premio Grock 2009 – Città di Imperia a Paolo Rossi, alla presenza delle autorita della città, del Console Generale di Svizzera Hans-Ulrich Tanner, dell’autore del manifesto della 5 edizione del Festival, Michal Batory.

alle ore 21 – “La notte dei Clown” – Gran finale al Teatro Cavour con Peter Shub, clown d’argento a Montecarlo in italia per il Festival Grock. Prenotazione al botteghino del Teatro Cavour, ritiro del biglietto entro il 7 ottobre alle ore 12 Info: Tel. 0183-61978.

 

 

PROGRAMMA DEI 2 SPETTACOLI DI APERTURA E CHIUSURA

 

“Gran Gala Grock”

3 Ottobre 2009 ore 21

Piazza Dante

Imperia

 


Mario Bellucci

 

 

“Gran Galà Grock” è il titolo dello spettacolo che apre il Festival sabato 3 ottobre alle ore piazza Dante.

Lo spettacolo, un unicum mai visto prima, ideato per il Festival Grock da Sergio Maifredi e Alessandro Serena si presenta particolarmente ricco di numeri, suggestioni e novità.

L’onore dell’apertura della serata nella piazza Dante di Imperia è stato dato agli elefanti del Circo Embell Riva guidati da Mario Bellucci pronipote del fondatore.

 

Ecco i numeri e i protagonisti: L’uomo sulla luna con Andrea Togni, Le Chandelier con Sara D’Agostino, L’uomo bandiera con Dominic Lacasse, Aria e seta – Il sogno di volare con Valerie Murzak e Emilia Arata, i Pachidermi gli elefanti di Mario Bellucci e ancora Acqua e Fuoco le fontane danzanti di Viorica, e La ruota della morte con Freddy Nock e Mika.

 

Direzione di scena Mara Guarnaschelli e Alessandra Dalmas. Luci di Andrea Ginestra.

 

La Notte dei Clown

 con Peter Shub

Gran Finale al Teatro Cavour

Sabato 10 ottobre 2009 alle ore 21

 

un’idea di

Sergio Maifredi e Alessandro Serena

per il Festival Grock

 

Lo spettacolo è ad ingresso libero fino ad esaurimento dei posti.

È necessaria la prenotazione e il ritiro dei biglietti entro le ore 12 del 7 ottobre.

Ogni persona potrà ritrare fino a due biglietti.

Per informazioni tel 0183-61978

 

 

Lo spettacolo.

Una produzione esclusiva per Festival Grock!

 

Note sul Clown.

La figura dell’uomo che provoca il riso, l’archetipo del clown, è presente in quasi tutte le forme di sciamanesimo della terra. Alcune sue caratteristiche sono abbozzate dall’era dei cacciatori-raccoglitori, il più arcaico sistema di vita della specie homo: nei popoli artici (dalla Siberia agli Eschimesi) e tra i pigmei BaMbuti della foresta equatoriale africana. Anche nei territori degli attuali Stati Uniti d’America erano presenti i pagliacci divini, protagonisti dei rituali con i morti e gli antenati.

Di certo il clown è una delle figure più trasversali e ricche di significati fra quelle dello spettacolo dal vivo, poi debordata sul grande e piccolo schermo. Il termine sembra essere di origine inglese ma è diventato d’uso internazionale. Sebbene la definizione sia spesso allargata a comprendere tutti quegli artisti di tipo polimorfo che in vari contesti produttivi basano le loro rappresentazioni sulla comicità e sull’istrionismo da giullare (Dario Fo, Roberto Benigni, Jerry Lewis, solo per fare qualche esempio), la clownerie è una delle discipline fondamentali della pista del circo dove si è manifestata in tipologie ben connotabili, con interessanti sviluppi avvenuti negli ultimi due secoli.

 

Peter Shub

 

La leggenda mondiale della risata e della pantomima comica. Il pioniere della clownerie di strada, arriva ora in Italia. Laureato in Biologia e diplomato alla scuola di Mimo di Etienne Decroux. Dopo un periodo in strada alla ricerca della purezza del gesto che nasce nell’incontro con lo spettatore, ottiene grande successo, conquista premi di ogni genere, ed è spesso invitato a programmi tv cult della comicità, oltre che nei più importanti circhi e varietà di tutto il mondo, come il Roncalli in Germania o il Cirque du Soleil. Abbigliato con uno svolazzante spolverino che si insinua nel vuoto. Ha un atteggiamento poetico e lunare che emerge nelle sue gag. Quando un treppiede per macchina fotografica diventa partner di scena, mentre insegue un cagnolino invisibile, o quando tira fuori dalla valigia un pupazzo da ventriloquo che perde i pezzi e si ribella ad ogni sforzo per rimontarlo. Il suo spettacolo, Alzati e inciampa, è un perfetto connubio di comicità e poesia.

 

Da “Riviera24”

 

D.D.

29/09/2009 14.01.48

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social utilizzando i bottoni che trovi qui sotto

Translate »
error: I contenuti sono di proprietà di www.circusfans.eu - Contents are owned by www.circusfans.eu.