Circusfans Italia

IL PORTALE DEL CIRCO ITALIANO

Stampa: Floriciccio, il circo dimenticato

SUELLEN SFORZI NUOVA AVVENTURA IN …..

Floriciccio, il circo dimenticato

 

Coriano – Provincia ingrata: la poesia e la magia del circo sono costette a fare i bagagli. Il Floriciccio, il “circo a conduzione famigliare” gestito da quella vera e propria casata di artisti che è la famiglia Gerardi, da circa un mese si trova a dover soggiornare forzatamente nell’area di Ospedaletto di Coriano, in quanto nessun comune della provincia pare concedergli ospitalità.Il capostipite degli artisti nomadi, Giancarlo “Floriciccio” Gerardi, da qualche mese si sta infatti sottoponendo a una terapia laser agli occhi al Ceccarini di Riccione. “Abbiamo girato per tutti i Municipi, dopo mille scuse, tirando in causa fantomatiche disposizioni regolamentari, la risposta che ci viene data dalle amministrazioni interpellate è sempre la stessa: nel nostro Comune il vostro spettacolo non si può fare”.La disperata considerazione è di Babooska Gerardi, figlia del “Floriciccio” nonché sua erede artistica, la quale da oltre un mese si trova costretta a fare il giro delle sette chiese, ricevendo ogni volta dal sindaco o dal dirigente di turno la stessa risposta: picche.”E’ come se ci venisse di fatto vietato di esibirci. E pensare che il nostro spettacolo consiste in numeri di clownerie e siamo privi di belve feroci e di animali – sottolinea -. E una legge del dovrebbe prevedere degli spazi pubblici predisposti per ospitare il circo ma nessun comune, dalla Valconca a Rimini e Riccione, ci ha dato la concreta possibilità di montare le nostre strutture. Solo Coriano, pur sprovvisto di un’area ad hoc, ci è venuto incontro”.Le fresche trovate del pagliaccio adorato dai piccini, si apprestano però a sfiorire per lasciare la provincia alla volta dell’Emilia. “Dal 3 al 6 novembre saremo a San Mauro Mare per poi migrare nella zona di Bologna. E pensare che otto anni fa il comune di Rimini ci aveva addirittura assoldato direttamente per uno spettacolo – conclude affranta la discendente di Floriciccio -. Visto che il parroco di San Lorenzo ci ha dato la disponibilità del suo campo da calcio, il mio desiderio sarebbe quello che il sindaco di Riccione non ci negasse un’altra volta a Natale il permesso per lo spettacolo”.

Matteo Bonetti

 

Da Corriere Romagna del 29-10-05

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social utilizzando i bottoni che trovi qui sotto

Translate »
error: I contenuti sono di proprietà di www.circusfans.eu - Contents are owned by www.circusfans.eu.