Circusfans Italia

IL PORTALE DEL CIRCO ITALIANO

Gli artisti del Circo di Mosca (Zapashny) ricevuti da Papa Francesco

SUELLEN SFORZI NUOVA AVVENTURA IN …..

Gli artisti del Circo di Mosca si sono esibiti davanti al pontefice

Gli artisti del grande Circo statale di Mosca, guidati dai fratelli Zapashny, hanno fatto una piccola esibizione di fronte a Papa Francesco. Il numero di giocolieri e acrobati è stato presentato mercoledì durante la tradizionale udienza collettiva nell’auditorium di Paolo VI in Vaticano. Accompagnati da una musica natalizia, gli artisti hanno costruito una piramide vivente, al culmine della quale il giovane artista Dasha Zayets di nove anni, giovane rappresentante di una dinastia di acrobati. Alla fine dell’esibizione, i russi hanno presentato al pontefice un libro pubblicato per il recente centenario del circo sovietico, nonché un album sul Grande Circo di Mosca.

Askold Zapashny aveva a lungo sognato di incontrare il Papa e di parlare con lui. Secondo lui, ha fatto questo dopo aver incontrato l&rsquoadddestratore inglese Martin Lacey. “Una volta mi mostrò le fotografie di vari eventi della sua vita, e tra questi c’era uno in cui il Papa Giovanni Paolo II accarezzava un cucciolo di leone tra le braccia”, ha detto Zapashny. “La Chiesa Cattolica non solo accetta, ma ama anche il circo, il circo con gli animali. È bello che il Vaticano abbia buona considerazione sul circo, contrariamente alla politica generale che prevale in Europa”. “Quando le persone iniziano a sottomettersi all’opinione di una minoranza dalla mentalità aggressiva, creando un’opinione pubblica artificiale, si perdono intere scienze. Il circo si basa sull’addestramento, la comunicazione con gli animali è un&rsquoimportante parte di questa arte”, ha detto Askold.

Edgard Zapashny, a sua volta, ha notato l’importanza della cooperazione internazionale dei circhi. Ha detto che Fabio Montico, organizzatore del Festival Internazionale del Circo di Latina, ha aiutato gli artisti russi ad arrivare al Papa. “Siamo amici e partecipiamo a questo festival da molto tempo”, ha precisato. Zapashny è sicuro che eventi come spettacoli davanti al Papa aiuteranno ad attirare l’attenzione sul circo, incluso il circo con gli animali. “Questa è una questione di relazione tra circo e religione, comunicazione con la fauna selvatica”, ha concluso Askold.

 

Artisti circensi si erano esibiti in precedenza davanti a Papa Francesco, che, come il suo predecessore, Giovanni Paolo II, ama l’arte circense. Diversi anni fa, per ordine del pontefice, diverse centinaia di senzatetto e poveri hanno ricevuto biglietti gratuiti per gli spettacoli circensi a Roma durante le vacanze di Natale. Il programma includeva anche numeri con animali. In Italia, come in molti altri paesi, sono purtroppo allo studio iniziative legislative per proibire o limitare significativamente l’uso di animali negli spettacoli circensi.

MC

12/12/2019 9.22.25

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social utilizzando i bottoni che trovi qui sotto

Translate »
error: I contenuti sono di proprietà di www.circusfans.eu - Contents are owned by www.circusfans.eu.