Circusfans Italia

IL PORTALE DEL CIRCO ITALIANO

Circo ad Alcamo dopo quasi 4 anni

Fulvio Medini

Caparbio Medini, ce l’ha fatta. Circo ad Alcamo dopo quasi 4 anni

Fulvio Medini, direttore di circo e discendente di una delle più antiche e ramificate famiglie circensi, è riuscito dove tutti gli altri avevano fallito per quasi quattro anni, vale a dire dall’ottobre del 2016. Il suo “Happy Circus”, infatti, potrà esibirsi ad Alcamo dove nessun altro complesso circense, dall’nsediamento dell’attula giunta pentastellata, aveva riveuto le necessarie autorizzazioni.

Dal 3 all’8 settembre il “Circo sotto le Stelle”, vale a dire open air e cioè senza chapiteau (tendone ndr), sarà infattti allestito nel parcheggio di Piazza della Repubblica, lato sud, a fainco della villa comunale e circa 200 metri dal castello dei Conti di Modica. Una vittoria per Fulvio Medini ma anche per il circo italiano e, in particolare, per quei complessi che girano in Sicilia e che sistematicamente si sono visti costretti a by-passare Alcamo, città appassionata di arti circensi e composta da 45.000 abitanti.

Dopo due mesi e mezzo di avanti e indietro dagli uffici comunali, di telefonate a funzionari e assessori, di tira e molla e di “bastoni fra le ruote”, il direttore dell’Happy Circus aveva deciso di andare dai carabinieri per denunciare l’intera giunta municipale e poi di ricorrere al TAR ma anche al tribunale civile per i risarcimenti danni. Improvvisamente, dopo una lunga intervista rialasciata al termine di tre ore di attesa davanti al Municipio di Alcamo senza essere ricevuto, Fulvio Medini ha ottenuto il benesatre tramite un’apposita delibera di giunta.

A prescindere dal fatto che ad Alcamo sono serviti due mesi e mezzo per ottenere quella possibilità di esibirsi che in altri comuni viene concessa in un periodo che va dai 5 ai 15 giorni, il ‘Circo sotto le Stelle’ e tutto l’ambiente circense possono cantare vittoria. Una lunga battaglia, che va avanti da 4 anni, è sta finalmente vinta. Il circo all’aperto e senza animali, debutterà giovedì 3 settembre alle ore 21 in Piazza della Repubblica. Poi due spettacoli al giorno, alle 18,30 e ancora alle 21.

In pista, sotto le stelle e in un ambiente certamenmte suggestivo, attrazioni eleganti e mozzafiato: acrobati dell’aria, pole-dancer, equilibristi, ballerina con gli hula-hoop, donna-laser, costumi scintillanti, ottime colonne sonore e un fenomenale verticalista di soli 10 anni che parteciperà a prossimi festival internazionali e alla trasmissione televisiva “Tu Si Que Vales”.

Da www.alpauno.com del 30/08/20

 

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social utilizzando i bottoni che trovi qui sotto

Translate »