Circusfans Italia

IL PORTALE DEL CIRCO ITALIANO

“Una via agli Orfei? Dedicatela a mio padre”

 

Massa Lombarda è il luogo di origine della famiglia circense. Il figlio Paride senior: “Il capostipite è il commendatore Paolo”.

Le origini massesi della famiglia Orfei sono una certezza. Non lo è invece l’identità del capostipite al quale intitolare una via o un parco a Massa Lombarda. La proposta avanzata dal massese Guido Neri, studioso appassionato della storia della famiglia circense, è stata accolta dall’amministrazione che in autunno procederà con la cerimonia. Il fondatore della dinastia era stato individuato da Neri in quel Paolo Orfei, che nella prima metà del 1800 era stato identificato come il primo girovago saltimbanco della famiglia. A sollevare dei dubbi ora, è Paride Orfei, figlio del commendatore Paolo che, a inizio Novecento, fece nascere il Circo Nazionale Orfei. “La Romagna è la nostra terra – spiega –. Le origini della mia famiglia sono a Massa Lombarda e a me farebbe davvero un enorme piacere vedere una via o un parco o una piazza intitolata alla mia famiglia. Ma chi ha fondato la dinastia circense non è Paolo Orfei, nato nel 1828 a cui Neri si riferisce, ma mio padre, il commendatore Paolo. È lui che ci ha fatto avere un ruolo importante nel mondo”.

Nelle vene degli Orfei scorre lo stesso sangue che scorreva in quelle di Angelo che a Massa Lombarda lavorava in veste di calzolaio alla fine del ’700 e dal quale si sono sviluppati tutti i rami della famiglia. La nascita dell’arte circense che ha reso noto il nome degli Orfei a livello internazionale è legata in particolare al nucleo generato dal commendatore Paolo. Nato nel 1889, è stato il fondatore del Circo Nazionale Orfei ed è padre del grande domatore Orlando, di Paride primo, a sua volta padre di Liana, Nando e Rinaldo, di Riccardo da cui sono nati Moira, Paolo e Mauro e di altri 9 figli che hanno nel tempo portato avanti la tradizione circense. Un ruolo che l’ultimo dei figli maschi ancora in vita, Paride Orfei, promotore negli anni Novanta del circo senza animali, vuole ora sia riconosciuto attraverso l’intitolazione della strada o del parco alla memoria di suo padre. “Ho amato tanto mio padre – conclude –. Grazie ai suoi racconti ho avuto modo di conoscere la storia della mia famiglia. Se l’intenzione è di rendere omaggio al fondatore della dinastia circense, non ci sono dubbi sui meriti di mio padre. Se invece, si vuole premiare in modo generico la nascita della famiglia Orfei a Massa Lombarda, allora tanto vale premiare il primo di cui si ha notizia, ovvero Angelo, che faceva il calzolaio”.

Monia Savioli da”Il Resto del Carlino” (Ravenna)

 

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social utilizzando i bottoni che trovi qui sotto

Translate »
error: I contenuti sono di proprietà di www.circusfans.eu - Contents are owned by www.circusfans.eu.