Circusfans Italia

IL PORTALE DEL CIRCO ITALIANO

Nizza vieta i circhi con animali selvatici. Il Cirque de Venise sperimenta il “nuovo corso”

La scelta animalista dettata anche da ragioni igienico sanitarie oltre che dalla difesa degli animali e delle belve in cattività. A chiedere il provvedimento era stato il giornalista Henry-Jean Servat (candidato nella lista di Christian Estrosi) molto vicino alle battaglie animaliste di Brigitte Bardot

Addio a leoni, elefanti, giraffe e zebre: anche a Nizza è stato adottato un provvedimento che vieta ai circhi di far esibire animali selvatici e belve in cattività.

In questo senso la capitale della Costa Azzurra si allinea ad altre località quali Cagnes sur Mer, Carros, La Trinité, Mouans Sartoux, Vence e Villeneuve-Loubet che già avevano adottato un provvedimento analogo.

A sperimentare il nuovo corso è stato il Cirque de Venise che si era visto notificare, alcuni giorni prima d’installarsi nel grande piazzale di fronte alla Foire de Nice, il provvedimento sottoscritto dal sindaco di Nizza Christian Estrosi.

La decisione era passata in sordina: a renderla nota è stato un candidato alle elezioni, inserito nella lista “Estrosi” in lizza per le prossime municipali, il giornalista Henry-Jean Servat che è molto vicino alle battaglie animaliste condotte dall’attrice Brigitte Bardot.

Il provvedimento, giunto inatteso alla direzione del Cirque de Venise, aveva costretto i responsabili dello spettacolo a modificare il programma ed anche a sottolineare come gli animali fossero ben trattati, soggetti a controllo da parte dei veterinari pubblici e che costituissero un’opportunità per quanti non possono permettersi un viaggio per ammirare queste bestie nel loro habitat.

Di contro è giunto il plauso degli animalisti e vengono sottolineate anche le ragioni di carattere igienico e sanitario che starebbero alla base e giustificherebbero il provvedimento.

In ogni caso a Nizza leoni, zebre ed elefanti non saranno più i protagonisti degli spettacoli circensi.

Da http://www.montecarlonews.it/ del 11/03/20

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi socials utilizzando i bottoni qui sotto

error: I contenuti sono di proprietà di www.circusfans.eu - Contents are owned by www.circusfans.eu.