Circusfans Italia

IL PORTALE DEL CIRCO ITALIANO

Il governo italiano dice no agli animali da circo

FIDENZA. L’eco dei “no” al circo con gli animali che arriva da molte regioni d’Italia, deve essere approdato anche a Roma. Dopo lunghe battaglie di cittadini e della Lav, Lega antivivisezione, oggi c’è, infatti, da festeggiare, in quanto la 7^ Commissione Cultura del Senato, con la relatrice Montevecchi (M5S), ha approvato la risoluzione con la quale impegna il governo “a valutare, nell’ambito di un processo di revisione dei criteri di assegnazione dei contributi de Fondo unico dello spettacolo, nelle more dell’approvazione di provvedimenti normativi che prevedano il superamento dell’utilizzo degli animali nelle attività circensi, l’opportunità di disincentivare i circhi che utilizzano animali e che si impegnino a non acquisirne di nuovi“. Significa che l’Italia, come sta avvenendo già in alcuni stati europei, sta per “liberare” tutti quegli animali schiavizzati negli spettacoli circensi.

La risoluzione è stata approvata grazie alle forze politiche di maggioranza e con il voto contrario dei senatori di Forza Italia, Lega, e Fratelli d’Italia, fa sapere la Lav. Si spera, dunque, un’approvazione repentina del disegno di legge di riforma di questo settore, come già il ministro per i Beni e le Attività Culturali Dario Franceschini aveva promesso in precedenza: «Sugli animali nei circhi c’era già stata una norma approvata la scorsa legislatura: c’è un’opinione condivisa che si debba andare al superamento degli animali nei circhi. Vediamo come arrivarci in modo intelligente. Ma arrivarci».

Da www.ilvaloreitaliano.it del 17/01/20

Translate »
error: I contenuti sono di proprietà di www.circusfans.eu - Contents are owned by www.circusfans.eu.