Circusfans Italia

IL PORTALE DEL CIRCO ITALIANO

Stampa: Lucca, associazioni animaliste contro l’iniziativa sociale del Royal

SUELLEN SFORZI NUOVA AVVENTURA IN …..

Il circo Royal Imperial invita ragazzi, donne e disabili all’inaugurazione, ma le associazioni lo boicottano

di aldo grandi

Da sempre il circo costituisce, per grandi, ma, soprattutto, piccini, un’attrattiva natalizia da non perdere che regala sorrisi, ammirazione e tenerezza. Da qualche anno a questa parte, tuttavia, le associazioni che difendono (sic!) gli animali scendono regolarmente in guerra contro l’economia circense protestando contro tutti quei circhi che, come è da secoli, utilizzano nei loro spettacoli animali di vario genere. Anche a Lucca, a quanto pare, il 5 gennaio 2020 è stata predisposta una manifestazione al piazzale delle Tagliate contro il circo Royal Imperial che ha aperto i battenti proprio oggi pomeriggio con la sua inaugurazione. Vogliamo augurarci che non sia impedito a chi vuole assistere allo spettacolo, di poterlo fare.

Gli organizzatori del circo, tra l’altro, avevano inviato al comune, settore servizi sociali, una richiesta di poter invitare le associazioni che si occupano di volontariato presso i disabili, le case famiglia, tutto ciò che ha a che fare con l’assistenza sociale, alla serata inaugurale di oggi che ha visto mettere in scena due spettacoli. Ebbene, il comune ha regolarmente trasmesso la richiesta con l’invito, ma le associazioni hanno deciso di boicottare il circo perché utilizza degli animali.

“Non capiamo per quale ragione – si chiede Elder Dell’Acqua, anima del circo – i ragazzi, le donne, i disabili abbiano dovuto rinunciare a vedere lo spettacolo solo per la decisione di poche persone. Ma si sono domandati questi personaggi se, al contrario, ai loro iscritti sarebbe piaciuto esserci? Vengano a vedere come teniamo gli animali, poi si ricrederanno. Noi li amiamo e li teniamo nelle migliori condizioni possibili, fanno parte della nostra vita quotidiana”.

Nessuno, effettivamente, ha mai osato chiedere alle due zebre del circo se, invece che a queste latitudini, avrebbero preferito rischiare ogni giorno la pelle correndo di qui e di là nella savana per sfuggire ai predatori che danno loro la caccia. Dice, ma non hanno la libertà. Sì, la libertà di essere divorati un giorno sì e l’altro pure.

Domenico Passalacqua di Lucca senza barriere: La scorsa settimana, sono stato contattato dal responsabile marketing del Imperial Royal Circus che ci ha chiesto se ci era possibile partecipare all’inaugurazione insieme ai nostri Soci/Amici con disabilità e non. Purtroppo, ci siamo trovati costretti a rinunciare all’interessante invito e progetto, visto che in questi giorni siamo presi nelle nostre attività che si concluderanno domani. Abbiamo apprezzato questo caloroso invito per un importante progetto che stanno portando avanti da tempo. La nostra Associazione gli augura, per questa loro permanenza nella nostra città, un pubblico numerosissimo, perché stanno portando avanti un progetto di solidarietà “Un sorriso per tutti” e questo sposa appieno ciò che noi stiamo portando avanti da tempo.

 

Da www.lagazzettadilucca.it del 21/12/19

22/12/2019 8.06.58

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social utilizzando i bottoni che trovi qui sotto

Translate »
error: I contenuti sono di proprietà di www.circusfans.eu - Contents are owned by www.circusfans.eu.