Circusfans Italia

IL PORTALE DEL CIRCO ITALIANO

UNA FESTA PER ANITA ORFEI

SUELLEN SFORZI NUOVA AVVENTURA IN …..

UNA FESTA PER ANITA ORFEI

Ieri è stato il compleanno di Anita Gambarutti, moglie di Nando Orfei e protagonista dell&rsquoepoca straordinaria del Circo di Nando, Liana e Rinaldo Orfei. Non semplice protagonista, bensì artefice se non addirittura anima di quel circo e di quel successo. Donna di ferro, carismatica artista, moglie e madre e memoria storica della famiglia.

 

Anita è il ritratto più efficace ed esemplare della donna del circo, artista e direttrice, impeccabile consigliera, combattente e determinata. Lo sguarda magnetico esprime al meglio la tenacia con cui ha co-diretto il proprio circo con Nandino e i suoi figli.

Ma Anita non è solo un membro della famiglia Orfei, ma un&rsquoesponente della dinastia Gambarutti di cui fieramente saprà raccontarvi la storia ricca di un passato che ha visto i suoi parenti e predecessori mietere successi nel mondo del circo, dello spettacolo di figura, dello spettacolo viaggiante e in tanti filoni dello spettacolo dal vivo di cui il circo è solo una delle espressioni.

 

Trascorrere qualche ora in compagnia della Signora Anita è un privilegio importante, un&rsquooccasione unica per ascoltare racconti di circo narrati con lucida memoria e precisione, ma anche per rivivere epoche luminose e straordinarie. Del resto Anita ha contribuito a scrivere la Storia del Circo di proprio pugno, lasciando che emergessero i nomi dei suoi familiari e mettendo in secondo piano il proprio, ma solo chi conosce bene la storia sa quanto sia stato importante il suo ruolo nell&rsquoaffermazione di quei successi.

Qualche anno fa, ai tempi dell&rsquoAntico Circo Orfei (siamo alla seconda metà degli anni Novanta) a Roma poteva capitare di assistere alla presentazione della cavalleria da parte di Paride e della madre Anita. Chi ha avuto questa opportunità non potrà dimenticare il fascino e il carisma della signora Orfei, in abito da sera scendere dalla carrozza per dare il via al carosello dei cavalli. E quello stesso fascino risale ai tempi del Circo delle Amazzoni quando nella gabbia centrale mandava le tigri di Nandino. Momenti indimenticabili che ci fa piacere ricordare in momenti di festa come questo. Auguri Anita, seppure con 24 ore di ritardo!

D.D.

24/01/2016 17.50.24

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social utilizzando i bottoni che trovi qui sotto

Translate »
error: I contenuti sono di proprietà di www.circusfans.eu - Contents are owned by www.circusfans.eu.