Circusfans Italia

IL PORTALE DEL CIRCO ITALIANO

Stampa:Ravenna odg “per un circo pulito, di artisti e non di animali usati”

33

Consiglio comunale: approvato un odg “per un circo pulito, di artisti e non di animali usati”

da ravennanotizie.it

Nella seduta di ieri il consiglio comunale di Ravenna ha approvato un ordine del giorno “per un circo pulito, di artisti e non di animali usati, sfruttati e mostrati per il pubblico divertimento” presentato dalla capogruppo di Sel Sarah Ricci (cofirmataria la consigliera Patrizia Strocchi del gruppo Pd). Nel documento si chiede al sindaco di “predisporre, nei limiti della legislazione vigente, uno specifico provvedimento per fare in modo che in caso di richieste di attendamento da parte di circhi con animali e senza, sia possibile privilegiare quelli senza animali”. Hanno votato a favore i gruppi Pd, Idv, Fds, Sel. Il gruppo Pri ha votato contro. I gruppi di opposizione, pur essendo presenti in aula, non hanno partecipato al voto.
La consigliera Ricci ha illustrato il documento. I consiglieri di opposizione Pietro Vandini (Movimento 5 Stelle), Paolo Guerra (Lega Nord), Nereo Foschini (Ncd), Francesco Baldini (Forza Italia) e Alvaro Ancisi (Lista per
Ravenna) hanno annunciato la loro non partecipazione al voto esprimendo tra l’altro queste posizioni: che sarebbe stato più opportuno affrontare il tema nella commissione che sta cercando di predisporre un regolamento in materia (Vandini e Ancisi), che su un tema così complesso regolato da leggi comunitarie e nazionali un consiglio comunale non ha margini di influenza significativi (Guerra e Foschini), che è importante tutelare il benessere degli animali nei circhi ma un circo senza animali non è un circo (Baldini). Il consigliere del Pri Alberto Fussi ha annunciato voto contrario dicendo che la legge nazionale contempla già tutte le questioni connesse a eventuali maltrattamenti degli animali nei circhi. Il consigliere dell’Idv Davide Buonocore si è detto contrario all’utilizzo degli animali nei circhi ma ha chiesto di rafforzare il documento con la richiesta di una norma nazionale (richiesta accolta da Ricci).

Sarah Ricci (Sel) e Patrizia Strocchi (Pd) si sono espresse a favore dell’ordine del giorno sottolineando che esso non vuole eliminare una parte dei circhi ma affermare il principio della tutela del benessere degli animali.

Il testo dell’ordine del giorno “per un circo pulito, di artisti e non di animali usati, sfruttati e mostrati per il pubblico divertimento”

Premesso che: – il circo con animali è ormai considerato da una sempre maggiore parte di opinione pubblica come forma di sfruttamento degli animali stessi, perché stravolge l’intera vita di esseri viventi per soddisfare la curiosità umana di osservarli, avvicinarli, divertirsi, vedendoli compiere gesti innaturali oppure pericolose performance – La sofferenza degli animali si esplica durante l’addestramento, condotto a volte con metodi coercitivi nel chiuso delle gabbie, ma anche con la privazione della libertà per quei soggetti non nati in cattività, o per quegli animali che hanno istinto alla libertà e ai grandi spazi. Come tutti gli animali costretti a una vita di prigionia, sofferenti a causa di spazi inadeguati, stressati e frustrati, anche quelli che sono reclusi nei circhi dimostrano il loro disagio con comportamenti stereotipati oltre ai malesseri fisici dovuti alla detenzione protratta nel tempo, gli animali soffrono non raramente profondi disturbi psichici, quali atti di autolesionismo e comportamenti aggressivi. Di conseguenza difficilmente si potrà considerare il circo con animali uno spettacolo educativo, poiché trasmette al pubblico un messaggio di sfruttamento di un essere vivente su un altro essere vivente. Considerato: – la Risoluzione regionale prot. 12308 del 28-3-14 indica ai Comuni la possibilità di scegliere se negare o consentire nei loro territori l’attendamento dei circhi e lo svolgimento di spettacoli circensi – che la commissione consiliare competente del nostro Comune ha discusso della tematica oggetto del presente o.d.g. in data 11-10-2013 e che successivamente, non ci sono stati ulteriori sviluppi – che la sensibilità e la conoscenza delle cittadine e dei cittadini nei confronti degli animali è notevolmente aumentata e pretende uguale sensibilità e conoscenza da parte delle istituzioni – che secondo il D.P.R. 31 marzo 1979 e il D.P.R. 8 febbraio 1954 n. 320, il Sindaco è responsabile del controllo e della vigilanza sul benessere e la tutela di tutti gli animali presenti nel territorio comunale, siano essi d’affezione, da reddito, da cortile, selvatici o esotici, tale obbligo deve, quindi, considerarsi naturalmente esteso anche alle strutture che detengono gli animali e impone l’attenzione sui loro aspetti gestionali, strutturali, amministrativi, igienico-sanitari, urbanistici e ambientali, pur nel rispetto della Legge n. 337 del 18.3.68, relativa ai circhi equestri e spettacoli viaggianti – l’art. 544/ter della legge 189/2004 che considera illecito penale ogni maltrattamento di animali Impegna il Consiglio comunale – ad esprimere una precisa indicazione in merito all’opportunità che non vengano impiegati gli animali nei circhi e in altri intrattenimenti in genere, evitando in particolare addestramenti pesanti e pericolosi e esibizioni contro la natura degli animali – A sostenere l’attività circense e spettacoli in genere senza lo sfruttamento di animali – A sollecitare la Regione affinché la risoluzione approvata, citata in premessa e allegata al presenta o.d.g., giunga celermente a pieno compimento – A inviare ai Parlamentari il presente odg. In attesa di novità normative sostanziali, e tenendo conto della Sentenza del TAR del maggio 2014 rispetto all’osservanza della Legge 337/69, Chiede al Sindaco di: – predisporre, nei limiti della legislazione vigente, uno specifico provvedimento per fare in modo che in caso di richieste di attendamento da parte di circhi con animali e senza, sia possibile privilegiare quelli senza animali.

*

Ancora un manifesto politico che non porta da nessuna parte e che diventa quasi tragicomico quando parla di animali non nati in cattività, ma queste persone si documentano? (mt)

 

27/06/2014 21.12.56

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social utilizzando i bottoni che trovi qui sotto

Translate »
error: I contenuti sono di proprietà di www.circusfans.eu - Contents are owned by www.circusfans.eu.