Circusfans Italia

IL PORTALE DEL CIRCO ITALIANO

FRANCOBOLLI E CIRCO DA “VACCARI NEWS”

FESTIVAL DI LATINA

FRANCOBOLLI E CIRCO DA “VACCARI NEWS”

Il sito “Vaccari News(vaccarinews.it) che ringraziamo per la collaborazione, pubblica alcune pagine dedicate al Circo nel mondo della filateria.

Pagliacci, trapeziste, animali esotici…

Dagli Stati Uniti otto manifesti d’epoca, dedicati al circo e trasformati in altrettanti francobolli. L’insieme è proposto in fogli da due serie
Il circo, una delle attività richiamate alla mostra di Reggio Emilia dedicata alle cartoline “surrealiste” di cento anni fa. Ma anche soggetto di un’iniziativa dentellata, proposta ieri dagli Stati Uniti.

Pure il periodo è lo stesso: gli otto francobolli autoadesivi “Forever” (ora 49 centesimi) non elaborano l’attività circense attuale, ma riprendono manifesti d’epoca, al tempo firmati da compagnie note anche in Italia. Come la Barnum & Bailey, una vera e propria leggenda.
Immagine dopo immagine, ecco pagliacci, trapeziste, animali esotici… Sono volti a sfoderare i principali intrattenimenti del settore. Hanno trovato un momento di valorizzazione, con una cerimonia specifica, a Sarasota
(Florida), considerata la capitale mondiale del comparto.

L’emissione è raccolta in fogli da due serie sulla parte superiore della confezione campeggia l’ingresso tipico di una struttura, tratto da una foto di Edward Kelty risalente al 1937. Sul retro figurano brevi approfondimenti. All’esito hanno collaborato il disegnatore Jennifer Arnold e l’art director Greg Breeding.

*

È tutto un circo!

L’azienda che porta il nome di Herman Renz compie un secolo, ed i Paesi Bassi la ricordano con una maxi serie

Il mangiatore di fuoco, il clown, i cavalli, gli equilibristi e la piramide umana non sono che cinque dei dieci protagonisti. Tutti insieme, inseriti nel tendone posto sullo sfondo notturno, sintetizzano le tradizionali attività circensi.
Ad ognuna di esse i Paesi Bassi hanno dedicato un francobollo di taglio “1” (ora 46 centesimi). È la serie, raccolta in minifoglio o in due tipi di libretto, che da oggi ricorda il circo Herman Renz, fondato un secolo fa da
Arnold van der Vegt di Rotterdam.

Una azienda diventata… monumento nazionale e fra le più importanti d’Europa, gestita ancora adesso dalla stessa famiglia giunta alla quarta generazione. Ora coinvolge ottantacinque persone di dodici nazionalità per assicurare ogni anno trecentocinquanta spettacoli in quaranta centri neerlandesi.

*

Torna il circo. A Monaco

La trentacinquesima edizione del Festival internazionale si svilupperà dal 20 al 30 gennaio e, come tradizione, viene promossa attraverso una carta valore
Riproduce ancora una volta il manifesto dell’appuntamento (e sulla destra c’è spazio pure per un Pinocchio) il 75 centesimi monegasco che da oggi anticipa il programma del 2011, così da promuovere il
trentacinquesimo appuntamento con il “Festival international du cirque de Monte-Carlo”.

Divenuto, è il commento che accompagna il francobollo, “la più prestigiosa manifestazione mondiale” del settore.
In calendario dal 20 al 30 gennaio al chapiteau de Fontvieille, propone “i migliori numeri del pianeta”, così da festeggiare il giro di boa. Sotto i fari si avvicenderanno i protagonisti tipici del mondo circense, dagli acrobati
ai pagliacci.
La manifestazione venne creata nel 1974 dal principe Ranieri III in genere si sviluppa ad ogni inizio d’anno, sempre enfatizzata con l’uscita di almeno una carta valore che, con i suoi colori spesso accesi, vivacizza le
produzioni dentellate del piccolo Paese.

 

08/05/2014 12.42.45

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social utilizzando i bottoni che trovi qui sotto

Translate »
error: I contenuti sono di proprietà di www.circusfans.eu - Contents are owned by www.circusfans.eu.