Circusfans Italia

IL PORTALE DEL CIRCO ITALIANO

“CORPO ANIMALI MERAVIGLIE. Le arti circensi a Verona tra Sette e Novecento”

 

Nella Verona del periodo neoclassico gli spettatori avevano a disposizione un vero e proprio menù degli incanti, la cui portata principale consisteva spesso in una compagnia equestre. Poi i virtuosi delle varie discipline del corpo: giocolieri, equilibristi, trapezisti, acrobati e gli spericolati funamboli. Animali ammaestrati, dai rinoceronti alle pulci sapienti. Fenomeni della natura e curiosità etnografiche. Maghi e illusionisti di ogni tipo. Infine un grande assortimento di spettacoli pseudoscientifici come i panorami, o le dimostrazioni della luce elettrica, del telegrafo e le molto amate ascensioni aerostatiche.

Il tutto servito in un’inaspettata città scaligera, crogiolo di tendenze, humus di culture, punto di riferimento per compagnie di artisti di ogni genere. Con una serie assai variegata di spazi: dai teatri ufficiali, alle improvvisate baracche, sino all’Arena.

È questo il mondo emerso dall’approfondito lavoro di ricerca ed analisi, svolto da un gruppo di titolate ricercatrici, coordinate dai curatori del progetto, le quali hanno setacciato i più importanti archivi di Verona, del Veneto e del Nord Italia, alla ricerca di qualsiasi testimonianza afferente le discipline circensi. Un’esperienza unica nel campo della storiografia dello spettacolo popolare, che ha permesso di riscoprire incredibili repertori, delineare i profili dei principali protagonisti, capire le caratteristiche dei luoghi deputati, delle modalità di fruizione e del relativo riscontro da parte del pubblico e della critica giornalistica.

  

Indice

PRIMA PARTE

• Gli spazi dello spettacolo popolare a Verona

• Luoghi e riti delle meraviglie

SECONDA PARTE

• Dagli ultimi anni della dominazione francese all’occupazione austriaca • La disciplina del corpo. Format di successo e grandi dinastie
• Desultores e acrobazie equestri
• Pulci ammaestrate e grandi serragli
• Nani e giganti, domestici ed esotici
• In scena l’illusione. Paranormale, giochi di prestigio e figure animate
• Lo spettacolo della scienza: intrattenimenti ottici, meccanici e aerostatici

TERZA PARTE

• Dall’Unità d’Italia alla fine della Belle Epoque
• Spazi e costi dell’intrattenimento leggero
• Acrobati e funamboli dall’Oriente e in volo sull’Arena
• Il cavallo e l’estetica del cerchio
• Grandi menagerie e palazzi delle “scimie”
• Freak ed esposizioni etnografiche
• Illusionismo. Evoluzione di un genere
• La narrativa avventurosa dagli spettacoli ottici al cinematografo
• Lo spettacolo volante, da Blondeau a Piccoli
• Il Teatro di Varietà. Il format della sintesi

QUARTA PARTE

• Fonti archivistiche
• Fonti emerografiche
• Cronologia
• Bibliografia
• Indice dei nomi

Comitato di ricerca e di redazione

Valeria Bolgan, Ester Bonfante, Agnese Cavaleri, Stefania Ciocca, Alberta Froldi, Antonio Giarola, Arianna Pianesi, Alessandro Serena, Marco Ternullo.

Gli autori

Antonio Giarola

Studioso, poeta e regista specializzato in spettacoli circensi ed equestri, è presidente dell’ANSAC e direttore del CEDAC. È laureato in drammaturgia al DAMS di Bologna. Cofondatore dell’Accademia d’Arte Circense a Verona e del Festival Internazionale del Circo “Città di Verona”. Regista di vari spettacoli equestri internazionali, è direttore artistico della Fieracavalli di Verona. Regista e consulente artistico di numerosi circhi e compagnie tra le quali Holiday On Ice, Ringling Bros and Barnum & Bailey, Herman Renz, Darix Togni, Embell Riva, Nando Orfei e di RBR Dance Company. Viene spesso invitato a far parte delle commissioni giudicatrici dei principali festivals circensi mondiali e, quale relatore, in convegni internazionali relativi allo spettacolo dal vivo. Molti sono i suoi scritti sulla storia dell’arte e del circo.

Alessandro Serena

Professore di Storia dello spettacolo circense e di strada all’Università degli studi di Milano. Direttore dell’area ricerca del CEDAC. Responsabile di redazione della rivista Circo.it dell’Ente Nazionale Circhi. Ha pubblicato numerosi volumi, fra i quali Storia del Circo (Bruno Mondadori). Proviene da un’antica famiglia circense (è nipote di Moira Orfei). Ha collaborato con La Biennale di Venezia in un’attività volta all’incontro fra le arti. Crea progetti di circo teatro e di clown come David Larible. Realizza grandi spettacoli figurativi e acrobatici per le più belle piazze italiane. È autore di programmi televisivi come gli speciali dedicati al Festival di Monte Carlo o al Cirque du Soleil.

Opera rilegata con copertina in tela, stampata in quadricromia 616 pagine, 260 illustrazioni in gran parte a colori e inedite Formato cm 21 x 30, € 80,00

Un lussuoso volume riccamente illustrato con immagini per lo più inedite, stampe, manifesti e documenti antichi custoditi al Centro Educativo Documentazione Arti Circensi (CEDAC) o provenienti da molti altri archivi, tra cui la Biblioteca Civica e l’Archivio di Stato di Verona, il museo Correr di Venezia e la raccolta Bertarelli di Milano. Con una ricca parte di apparati contenenti l’insieme delle fonti archivistiche ed emerografiche utilizzate per la stesura dell’opera e con presentazioni, fra gli altri di Luca Zaia (Presidente della Regione del Veneto) e Flavio Tosi (Sindaco di Verona).

Edito nel 2013 dalle Edizioni EQUILIBRANDO per l’Associazione Nazionale Sviluppo Arti Circensi (ANSAC).
Via Adriano Garbini 15
37135 – Verona – Italia
info@equilibrando.it – www.equilibrando.it info@articircensi.org  www.articircensi.org
ISBN: 978-88-95-424-05-07

Prezzo di copertina Euro 80,00.

Reperibile in tutte le librerie digitali o direttamente presso il CEDAC

Opera pubblicata con il contributo di Regione Veneto, della Fondazione Cariverona e il sostegno del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

[google-translator]

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social utilizzando i bottoni che trovi qui sotto

error: I contenuti sono di proprietà di www.circusfans.eu - Contents are owned by www.circusfans.eu.