Circusfans Italia

IL PORTALE DEL CIRCO ITALIANO

Stampa:1943 La donna aggredita dal leone fuggito dal circo di Pavia

SUELLEN SFORZI NUOVA AVVENTURA IN …..

(1943) La donna aggredita dal leone fuggito dal circo di Pavia

da “racconti pavesi” – laprovinciapavese.gelocal.it

Pavia ricordi di guerra di unaquasi 95enne . Dopo l’armistizio dell’8 settembre 1943 l’Italia, travolta dal caos, sconvolse tutto e tutti. Noi abitanti di via Langosco, che si trovava a ridosso del distretto militare, capimmo subito ciò che stava accadendo all’interno dei magazzini che erano stati abbandonati dai soldati tedeschi in fuga. Una folla di gente, affamata, cercava di arraffare tutto ciò che poteva: viveri, indumenti e scarponi, e nella confusione ognuno pensava per sè senza occuparsi degli altri, che in quel momento erano altrettanto disperati. Una donna, non più giovane e in difficoltà di movimenti implorava a tutti: «Date qualcosa anche a me, sono la mamma di quello che ha mangiato il leone». E qui, pur nella tristezza della situazione, ci scappò da ridere. Ridemmo perchè, da come lo diceva, sembrava fosse stato il figlio… a mangiare il leone… e non viceversa. In realtà le cose erano andate ben diversamente, perchè era accaduto che la belva, fuggita dalla gabbia del circo (non ricordo più come si chiamasse) e improvvisamente balzata sul pubblico aveva azzannato la donna alla testa in una morsa brutale che l’aveva ridotta quasi in fin di vita. Forse qualche altra persona della mia età, per ricordo diretto o per sentito dire, ricorderà anche lei la tragedia del “leone assassino” che aveva destato tanto scalpore tra la gente. Quello che volevo dire, e che voglio assicurarvi, è che ciò è realmente accaduto a Pavia. E, malgrado la mia età rivedo tuttocomeallora.
Sabina Lottaroli

25/08/2012 17.54.20

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social utilizzando i bottoni che trovi qui sotto

Translate »
error: I contenuti sono di proprietà di www.circusfans.eu - Contents are owned by www.circusfans.eu.