Circusfans Italia

IL PORTALE DEL CIRCO ITALIANO

Stampa: Teatro di strada,a Cagliari il festival “Circo Volante”

SUELLEN SFORZI NUOVA AVVENTURA IN …..

Teatro di strada, arriva a Cagliari il festival “Circo Volante”

Teatro di strada, giocoleria e i segreti del mondo circense. Arriva a Cagliari, dal 13 al 15 maggio all’Exmà, il Festival “Circo Volante”, organizzato dall’associazione Fogli Volanti con l’obiettivo di “far decollare la fantasia”dei giovani e di avvicinarli a questo genere di spettacolo che ancora attira tantissime persone. Durante la tre giorni di manifestazione ci saranno anche spettacoli, mostre laboratori e incontri per ragazzi.

CAGLIARI – Il Festival “Circo Volante”, una novità nel panorama della manifestazioni culturali locali, nasce dalla volontà di promuovere e diffondere la pratica delle arti circensi (giocoleria, equilibrismo, acrobatica, clownerie) come strumento pedagogico, fra i bambini e i ragazzi.

Il circo è un gioco. Nei tre giorni, verrà dato largo spazio all’avvio di percorsi di preparazione motoria e dell’espressività corporea, ma anche della costruzione di un immaginario legato al mondo circense e ai suoi magici personaggi che hanno ispirato il mondo dell’arte. Per tali motivi alle attività laboratoriali e agli spettacoli, verrà affiancata la mostra di illustrazione, con il coinvolgimento di 72 illustratori del panormana nazionale e internazionale invitati dall’illustratrice cagliaritana Giorgia Atzeni a realizzare tavole originali sul tema de “Il circo senza animali” e una conferenza sul tema “Il circo nell’arte figurativa” curata dalle storiche dell’arte Pamela Rita Ladogana e Simona Campus.

Il circo e i ragazzi. L’attenzione è rivolta ai ragazzi (con il coinvolgimento delle scuole e delle famiglie) ai quali saranno dedicati laboratori e spettacoli, appositamente strutturati, tenuti da operatori circensi riconosciuti a livello nazionale, che sbarcheranno a Cagliari per l’occasione.

Ma il “Circo Volante” è aperto a tutti i giovani, dagli uno ai cento anni, che desiderino prender parte alle attività in programma. Il piccolo circo, infatti, non nasce intorno alla figura del bambino. Quell’aggettivo, “piccolo”, non si riferisce all’età degli artisti ma a un’idea di circo diversa da quella dominante delle grandi famiglie circensi: un circo più umano che non esibisce bestie feroci in gabbia o animali addestrati a comportarsi come gli umani. Promuovere e diffondere la pratica delle arti circensi come strumento pedagogico tra i ragazzi con un occhio di riguardo per tutte le specie animali, inutilmente costrette in un ambiente troppo diverso da quello che li ospita in natura.

Il piccolo circo. Quando si parla di “piccolo circo” si pensa che ci si riferisca a un circo fatto di bambini, rivisitazione recente e in scala ridotta del circo tradizionale, rubato (o sfuggito) al monopolio delle grandi e antiche famiglie e riproposto in forma amatoriale. Non è esattamente così.

Il piccolo circo è tutt’altro che recente e non è certo nato intorno alla figura del bambino. Quell’aggettivo, piccolo, non si riferisce all’età degli artisti che fanno parte di un circo ma alla sua filosofia, a un’idea di circo diversa da quella dominante delle grandi famiglie circensi: non si tramanda di padre in figlio ma da compagno a compagno non esibisce bestie feroci in gabbia o animali addestrati a comportarsi come gli umani. In Italia sono ormai numerose le realtà, associazioni o scuole, che propongono corsi brevi e laboratori con una forte concentrazione nel Centro Nord. Ciascuna di queste proposte ha caratteristiche proprie: alcune sono centrate sull’espressività corporea, dunque più vicine al teatro o alla danza altre puntano di più sullo sviluppo delle abilità ginniche. Da ultimo, la valenza pedagogica è riconosciuta anche dalla stampa e TG nazionali che, sempre più spesso, lasciano largo spazio a servizi e approfondimenti sulle realtà che curano questo tipo di attività.

Da www.sardegnaoggi.it del 27/04/11

28/04/2011 8.16.23

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social utilizzando i bottoni che trovi qui sotto

Translate »
error: I contenuti sono di proprietà di www.circusfans.eu - Contents are owned by www.circusfans.eu.