Circusfans Italia

IL PORTALE DEL CIRCO ITALIANO

Stampa: Circo contemporaneo «El Grito»: a Botticino BS

SUELLEN SFORZI NUOVA AVVENTURA IN …..

Circo contemporaneo «El Grito»: quando il corpo sprizza fantasia

BOTTICINO. Un salto nella creatività d’avanguardia conclude la prima edizione del festival il «Cubo magico»

Dall’arte della danza all’equilibrismo passando per sound sperimentali la compagnia italo-uruguaiana propone uno spettacolo senza limiti

La magia del circo contemporaneo chiude la prima edizione del festival «Il cubo magico». Alle 17 il Teatro CentroLucia di Botticino ospita la compagnia italo-uruguayana «El Grito» che presenta lo spettacolo «20 decibel». Si tratta di un’esplosione di fantasia, libertà e bellezza, un invito all’ascolto, ad affinare i sensi per percepire il «piccolo» che si nasconde dietro «l’evidente».

UN VIAGGIO in un universo dove acrobazie aeree, danze e giocolerie non devono prevalere su immagini e suoni più tenui. I corpi si trasformano, le riflessioni possono durare all’infinito, gli oggetti suonano la loro anima. La compagnia «El Grito» nasce nel 2007 a Bruxelles dall’incontro tra Fabiana Ruiz Diaz di Montevideo e Giacomo Costantini che porta con se l’esperienza artistiche maturate a Roma. Nel giugno 2008, grazie al sostegno di «EspaceCatastrophe», nasce «Scratch & Stretch», spettacolo che in sole tre stagioni estive è stato replicato più di 180 volte tra Belgio, Francia, Germania, Austria e Italia. Grazie al successo di quello spettacolo, la compagnia è entrata nel circuito professionale europeo, attirando su di sé l’attenzione di differenti realtà culturali ed artistiche. Lo spettacolo in scena a Botticino ha debuttato a Bruxelles nel marzo 2010 in occasione del Festival Internazionale del Circo Attuale «Pistes de Lancement».

Nei loro spettacoli, quelli di «El Grito» utilizzano un linguaggio poetico che nasce dalla sintesi tra la danza contemporanea, le tecniche circensi, il teatro e la musica sperimentale. Lo stile della compagnia è caratterizzato da una poetica semplice e profonda. Un linguaggio che utilizza il corpo o la musica per esprimersi, garantendo il carattere di universalità necessaria per poter rappresentare le opere in diversi paesi e in diversi contesti sociali. L’ingresso è gratuito ma è consigliata la prenotazione chiamando al 339-2075592 o inviando una e-mail a centrolucia@hotmail.it.

Alessandro Faliva

Da www.bresciaoggi.it dell’ 11/04/11

 

12/04/2011 8.11.05

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social utilizzando i bottoni che trovi qui sotto

Translate »
error: I contenuti sono di proprietà di www.circusfans.eu - Contents are owned by www.circusfans.eu.