Circusfans Italia

IL PORTALE DEL CIRCO ITALIANO

Stampa: Non si placa la polemica sul Circo della Pace

TANTI AUGURI CRISTEL TUCCI

Non si placa la polemica sul Circo della Pace: Calisesi (LN) ribatte al PD”

 

 

In merito al comunicato stampa del PD riguardo la scontata difesa del circo della pace, vorrei osservare e precisare alcune cose, di cui una non ha relazione diretta con la concezione del Natale – il segretario della Lega di Bagnacavallo Giovanni Calisesi risponde alle ultime dichiarazioni del Partito Democratico – Si tratta del  modo semplicistico e clamorosamente errato con cui il PD ha definito la nostra petizione organizzata “dalle destre” di Bagnacavallo”.

 

“Prima di tutto vorrei ricordare che la petizione e persino i volantini che distribuiamo, non riportano simboli di partito, e difatti la stanno firmando anche persone di sinistra. In secondo luogo la lega nord è un partito post-ideologico, di conseguenza non definibile in base agli vecchi schemi di destra o di sinistra. La destra per definizione infatti è centralista/ nazionalista mentre la Lega è chiaramente ed indiscutibilmente federalista, cioè la sua antitesi.

 

Se pretendere che le scarse risorse pubbliche vengano assegnate prima ai cittadini italiani  poi, se ne resta anche agli ultimi arrivati è un argomento di destra allora può essere che abbiamo anche caratteristiche di destra. Così come la nostra richiesta della tassazione in base al reddito familiare può definirsi di centro, e la difesa dei lavoratori contro la globalizzazione (voluta dalla sinistra europea-massonica e da Romano Prodi) e per un salario proporzionato al costo della vita di ogni regione dovrebbe essere un tema di sinistra, ma curiosamente la nostra sinistra fa il contrario…

 

Per quanto riguarda i due partiti che hanno appoggiato la nostra iniziativa, cioè il Pdl e la lista Civica Bagnacavallo Insieme, il primo è l’unico definibile di centro-destra, mentre inserire “nelle destre” anche la lista di Costa è alquanto comico e paradossale, in quanto il Costa stesso dopo un passato della DC è stato Presidente del Consiglio nella Giunta di centro sinistra in una scorsa legislatura, tra le fila della Margherita di Bagnacavallo. L’altro fondatore della lista, il Dr Paolo Randi è di idee radicaleggianti…

Evidentemente per il PD di Bagnacavallo chiunque cerchi di aprire gli occhi alla gente riguardo le cavolate elaborate dai propri “cervelloni” ai danni dei propri cittadini viene automaticamente definito di destra, a costo di cadere nel ridicolo.

 

L’altra cosa che si deduce dal triste comunicato del PD locale, è che del fatto che la stragrande maggioranza dei commercianti e degli imprenditori, nonché una larghissima “fetta” di cittadini sia contraria a come è stato gestito il Natale fino ad oggi non gliene importi proprio nulla, poiché non sembrano intenzionati a modificare il loro programma. Eppure sembrerebbe che il Comune, scopiazzando una nostra iniziativa con i commercianti, sia alla ricerca di fondi privati, in particolare di banche per poter finanziare qualcosa di nuovo per Natale. Noi però quei fondi volevamo utilizzarli per realizzare molte altre iniziative durante l’anno. Con la metà di quello che  Comune e Regione spendono per il Circo della Pace si potrebbe realizzare un Natale magnifico, che attirerebbe turisti da tutta la Provincia e anche oltre, ( come già era accaduto nel passato), con l’altra metà si potrebbero calare le rette del nido del 5%. E coi fondi delle banche altre iniziative dell’anno. Come al solito la sinistra è campione nel bruciare risorse, per poi lamentarsi che non ne riceve abbastanza dal Governo…”

 

Da lugonotizie.it del 20-09-10

21/09/2010 10.39.52

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social utilizzando i bottoni che trovi qui sotto

Translate »
error: I contenuti sono di proprietà di www.circusfans.eu - Contents are owned by www.circusfans.eu.