Circusfans Italia

IL PORTALE DEL CIRCO ITALIANO

Stampa: Bagnacavallo, petizione LegaNord contro il Circo della Pace

golden

Bagnacavallo, una petizione della Lega Nord contro il Circo della Pace

lunedì 13 settembre 2010

Il cosiddetto  “Circo della pace” pur avendo una valenza sociale, in quanto gli artisti provengono da associazioni in giro per il mondo che recuperano ragazzi sbandati, essendo comunque uno spettacolo circense, non si addice secondo noi e secondo moltissimi cittadini, allo spirito natalizio della nostra tradizione cristiana – quaunto scruve in una nota il segretario della Lega Nord di Bagnacavallo Giovanni Calisesi.

“La spesa a carico del Comune e dalla Regione nel oltrepassato i 30 mila euro, su una spesa totale di circa € 64.000. Per far fronte a queste spese  l’Amministrazione Comunale, oltre ad aver aumentato le rette del nido, ha evitato di predisporre le luminarie in centro e ha tolto o ridotto altre iniziative tipiche del periodo e ben riuscite, come ad esempio la befana, molto apprezzata dai piccoli. Fare iniziative con carattere sociale verso l’estero, per poi tagliare o rincarare i propri servizi sociali in egual misura ai propri cittadini è fuori da ogni buon senso.

Inoltre per il riscaldamento del tendone vengono bruciati molte migliaia di litri di gasolio, causando soprattutto con inverni freddi come quello appena passato, un forte inquinamento del centro storico proprio nel periodo in cui la gente vi si vorrebbe/dovrebbe aggregare di più.
Il circo tiene spettacoli principalmente notturni, quando le nostre attività commerciali sono chiuse, per cui oltretutto non porta alcun beneficio economico alla nostra città, anzi ne drena risorse.

In occasione della delibera per il rinnovo del contratto quinquennale con Accademia Perduta, che gestisce (senza fornire alcun bilancio o nata spese dettagliata!) questa iniziativa, abbiamo posto vari emendamenti, tesi almeno a trovare un’altra collocazione al Circo che non fosse il centro storico, o a farne gli spettacoli di pomeriggio in modo da portare un beneficio economico alla città, ma tutti gli emendamenti sono stati bocciati.

Ora quindi, con l’appoggio pieno anche del Pdl e della lista civica ” Bagnacavallo Insieme” di P.G. Costa, inzieremo sabato prossimo la raccolta di firme per una petizione al Sindaco, in cui chiediamo di togliere il Circo dal centro storico a Natale, di ripristinare le luminarie in centro storico e altre iniziative natalizie ispirate sia allo spirito religioso che tradizionale di questo periodo, come ad esempio dei Presepi e la festività della Befana.

Il modulo per la raccolta firme NON RIPORTA alcun simbolo di partito, proprio perché vogliamo che sia una petizione trasversale a tutti i cittadini di buona volontà che sono delusi della gestione del Natale della Giunta Rossi.
Sabato 11 settembre parte la raccolta di firme dal nostro banchetto della Lega Nord in Via Mazzini, di fronte alla Chiesa di S. Michele. Oltre al sottoscritto, saranno presenti il nostro Consigliere Comunale Samantha Gardin e vari militanti.

Ci poniamo l’obiettivo di continuare la raccolta fino al raggiungimento di 500 firme, sperando che il Sindaco diventi più sensibile alle istanze e al sentimento di tanti cittadini.

Per la firma è necessario essere residenti nel Comune di Bagnacavallo e presentarsi con un documento di identità in corso di validità”. 

La raccolta firme, già iniziata sabato scorso, proseguirà sabato prossimo di fronte a San Michele di Bagnacavallo.

 

Fonte: LugoNotizie

13/09/2010 14.17.09

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social utilizzando i bottoni che trovi qui sotto

Translate »
error: I contenuti sono di proprietà di www.circusfans.eu - Contents are owned by www.circusfans.eu.