Circusfans Italia

IL PORTALE DEL CIRCO ITALIANO

Stampa: Un mese di circo contemporaneo tra acrobazie e musica

SUELLEN SFORZI NUOVA AVVENTURA IN …..

26/05/2010 – FESTIVAL INTERNAZIONALE, TRENTA SPETTACOLI DAL 2 AL 28 LUGLIO

Un mese di circo contemporaneo
tra magiche acrobazie e musica

Ospiti illustri gli artisti palestinesi
e australiani

 


Il trio elvetico Starbugs, rivelazione del festival di Montecarlo

 

TIZIANA PLATZER

Torino

Al parco Le serre a Grugliasco è una certezza arrivi ogni estate, ha una «storia» solida ormai il festival di circo contemporaneo voluto dal Comune senza discussione, men che meno in questa nona edizione dove il rosso lampeggiante dei bilanci pesa come un macigno.

E l’organizzazione dell’evento «Sul filo del Circo», a tutto tondo sulle spalle artistiche della Scuola di Cirko Vertigo, ne propone una nuova stagione corposa, internazionale come sempre, ma soprattutto con la voglia di proiezione futura: sia continuando a dare un palco ai giovani artisti grazie al concorso internazionale, sia lavorando per diversificare questo genere di spettacolo.

Che entra con le proposte più varie dentro il cartellone presentato ieri da Paolo Stratta, direttore Vertigo, e che sosterà idealmente sotto la tenda un mese, dal 2 al 28 luglio, per un costo complessivo di circa 200 mila euro spalmato su 30 spettacoli e lo stazionamento di un centinaio di artisti provenienti da vari Paesi europei e pure da Colombia, Cisgiordania, Australia e Brasile.

La circuitazione degli allestimenti resta uno degli aspetti forti del circo, ne è esempio nostrano l’esperienza appena conclusa in Brasile e in Argentina della produzione della compagnia Cirko Vertigo «Una piccola tribù corsara», sorta di rodaggio dello spettacolo pensato per celebrare l’Unità d’Italia e che sarà al parco in via Tiziano Lanza il 13 e 14 luglio: «E’ stata un’avventura vera, anche fuori dal palcoscenico» racconta Paolo Stratta, autore e regista.

«Un passo ulteriore per comprendere che il circo contemporaneo può cominciare a essere pensato per gli spazi teatrali, infatti questo spettacolo a dicembre sarà programmato in un teatro torinese per una settimana. E poi è importante creare compagnie stabili». Come Passeparcirque, il gemellaggio transfrontaliero Torino-Chambery che vede lavorare insieme tre artisti formatisi a Grugliasco e tre alla Scuola Arc en Cirque: guidati da Joanna Bassi, sorella del talento Leo Bassi, e da Luisella Tamietto proporranno il 23 e 24 luglio in prima assoluta «Hyperboles».

L’inaugurazione del 2 (replica il 3) sarà la «prima» dei francesi Cie Akoreacro con «Pffffff!», una favola dove la musica di un’originale orchestra incontra le acrobazie, mentre il 4, 8, 15 e 22 ancora una proposta degli allievi della scuola Vertigo «Primo!»: palo cinese, danza, acrobazie mano a mano, giocoleria, corda aerea, trapezio e tessuti.

Fra le presenze straniere debuttano in Italia gli australiani Cie Acrobat il 6 e 7 con «Propaganda»: tra solidarietà e nuove lotte di classe c’è il clown belga Elliot, protagonista di festival e show televisivi, nel suo «The best of» il 16 e 17. E per la prima volta gli allievi della Scuola di Circo Palestinese nata a Ramallah nel 2006: portano «Il circo dietro il Muro», titolo che racconta da sé gli altri progetti della realtà palestinese, quali i laboratori circensi che hanno coinvolto i ragazzi delle aree di Hebron e Jenin, e la cooperazione internazionale per gli scambi con le scuole di circo nel mondo.

Dalla Svezia giungono il 20 e 21 Matleena Laine & Peter Aberg in «Sointu», in finlandese indica un accordo musicale e anche in questa «prima» è la musica a legare giocoleria, danza e trapezio: la coppia vinse lo scorso anno il «Concorso per Giovani Artisti», e il festival aiuta la creazione del nuovo spettacolo degli artisti scelti dalla giuria. Così avverrà per gli emergenti delle serate del 27 e 28 luglio, dove il concorso lascerà spazio alle scorribande comiche del trio elevetico Starbugs, rivelazione dell’ultimo festival del Circo di Montecarlo.

Da La Stampa

26/05/2010 13.35.12

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social utilizzando i bottoni che trovi qui sotto

Translate »
error: I contenuti sono di proprietà di www.circusfans.eu - Contents are owned by www.circusfans.eu.