Circusfans Italia

IL PORTALE DEL CIRCO ITALIANO

L’ECA PRESENTA “NEXT STEPS” AL PARLAMENTO EUROPEO

SUELLEN SFORZI NUOVA AVVENTURA IN …..

L’ECA PRESENTA “NEXT STEPS” AL PARLAMENTO EUROPEO


Da sinistra: Danijela Jovic, Bernard van Welzenes, Laura van der Meer, Doris Pack, Urs Pilz, Albert Ritter e Christine Lendl

 Coalizione di circhi, scuole e lunapark presenta “Next Steps” al Parlamento Europeo

Bruxelles, Belgio – Urs Pilz, Presidente della European Circus Association, a guida di una delegazione di rappresentanti di circhi, lunapark, scuole professionali di circo e comunità itineranti, ha annunciato oggi la pubblicazione di una relazione unitaria sull’implementazione della Risoluzione del 2005 del Parlamento Europeo sui Circhi. La relazione è stata presentata alla Parlamentare Europea Doris Pack, che si è battuta per la Risoluzione del 2005 ed è stata recentemente eletta presidentessa della Commissione Parlamentare per la Cultura e l’Istruzione. La relazione riassume i pregressi effettuati nella richiesta del Parlamento alla Commissione Europea e agli Stati Membri riguardo al riconoscimento del circo come cultura, della mobilità di artisti e lavoratori, dell’armonizzazione degli standard tecnici, dell’istruzione dei bambini in viaggio e l’istruzione professionale, che sono temi cruciali per il circo, per i lunapark e per i professionisti ad essi correlati.

“Le problematiche toccate nella Risoluzione del 2005 sono una questione di sopravvivenza per le migliaia di lavoratori e le loro famiglie che dipendono dai circhi, dai festival, dai lunapark e dai carnevali per la loro vita quotidiana,” ha affermato Urs Pilz. “La nostra coalizione desidera una collaborazione continua con la Commissione al fine di raggiungere ulteriori accordi nei prossimi anni.”

Intitolata “Next Steps”, la relazione identifica anche le aree che richiedono maggiore attenzione. Le raccomandazioni puntano ad un ulteriore riconoscimento del contributo importante che i lunapark forniscono alla coesione sociale e alla cultura locale e delle arti circensi come parte della cultura europea. La relazione richiede anche delle iniziative per la mobilità degli artisti e dei lavoratori, citando come possibile modello per gli Stati Membri il nuovo sistema di sostegno dei lavoratori stranieri attuato nel Regno Unito Per quanto riguarda i requisiti tecnici, la relazione richiede con urgenza dei provvedimenti per eliminare gli standard contraddittori che bloccano la libera circolazione dei circhi e dei lunapark. Sottolineando l’efficace creazione di un accordo francese tra circhi itineranti e le comunità locali, la coalizione chiede il sostegno per una carta a livello europeo. In ultimo, i partner della coalizione esprimono la necessità di sviluppare un progetto pilota per l’apprendimento a distanza degli studenti circensi tramite la comunicazione via internet con insegnanti dei paesi natali degli studenti.

Nella presentazione della relazione si sono affiancati alla European Circus Association anche Albert Ritter, Presidente della European Showmen’s Union, Annette Schwer, rappresentante dello European Network for Traveler Education, Danijela Jovic, rappresentante della European Federation of Professional Circus Schools, e Padre Bernard van Welzenes in rappresentanza del Forum of Christian Organisations for the Parstoral Care of Circus and Carnival Workers.

 

ECA Headquarters: De Laguna 24, 3823 TS Amersfoort, NL

Tel +31.33.455.3569 Email: a.oudenes@europeancircus.info

www.europeancircus.com

 

Fonte: Ufficio Stampa ECA

D.D.

29/09/2009 9.17.19

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social utilizzando i bottoni che trovi qui sotto

Translate »
error: I contenuti sono di proprietà di www.circusfans.eu - Contents are owned by www.circusfans.eu.