Circusfans Italia

IL PORTALE DEL CIRCO ITALIANO

Ecco il pagliaccio che «guarisce» facendo ridere

FESTIVAL DI LATINA

Ecco il pagliaccio che «guarisce» facendo ridere

La magia del circo e la nostalgia della pista non hanno mai abbandonato Giancarlo Cavedo, ritenuto uno dei dieci migliori clown a livello mondiale. Tant’è che a distanza di 13 anni dal suo ritiro dalle scene il cugino della grande Moira Orfei – che le vicende della vita hanno portato nel 1984 a Legnago dove con il regista Antonio Giarola realizzò il Clown’s circus, il primo spettacolo senza animali da gabbia, dopo che un leone amputò il braccio a sua figlia, allora 12enne – ha deciso di rispolverare la sua arte sulle orme di Hunter «Patch» Adams: l’ideatore della terapia del sorriso meglio conosciuta come clownterapia.
E così a partire da stasera – in collaborazione con l’assessorato alle Politiche sociali e su iniziativa dello studio «Progetto spettacolo» diretto da suo figlio Gianluca – terrà un corso di clownerie nello spazio di produzione giovanile Redrum di viale della Stazione. Con l’obiettivo di trasmettere – nelle 16 lezioni in programma il mercoledì ed il venerdì dalle 20 alle 22 (per informazioni si può chiamare allo 0442.22.123) – i segreti di uno dei mestieri più amati dai bambini a scopo soprattutto terapeutico. Il seminario – dove si imparerà a truccarsi e a rapportarsi col pubblico e dove si potranno apprendere tutte le tecniche – è rivolto, pur senza preclusioni di età e professione, specie a chi cura ed assiste in ospedale i piccoli pazienti, a chi lavora nelle case di riposo e nei centri riabilitativi. «Una risata», sostiene Cavedo, che gestisce ora a Casette un’agenzia di servizi per i circhi e le attività viaggianti, «spesso aiuta a guarire e solleva il morale in situazioni difficili. L’importante è essere creativi e riuscire ad avvicinare la gente senza spaventarla. Un approccio che è diventato sempre più raro anche tra i clown professionisti che oggi sono più che altro dei comici». E che Cavedo vuole trasmettere agli aspiranti pagliacci dal cuore d’oro ai quali racconterà i tanti aneddoti di quando lavorava sotto i tendoni blasonati dei Togni, degli Orfei e dei Medrano. S.N.

da: “L’Arena.it”, 12/11/2008

Visita la nostra sezione

IL CIRCO NEI FILM

13/11/2008 8.16.08

Ecco il pagliaccio che «guarisce» facendo ridere

 

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social utilizzando i bottoni che trovi qui sotto

Translate »
error: I contenuti sono di proprietà di www.circusfans.eu - Contents are owned by www.circusfans.eu.