Circusfans Italia

IL PORTALE DEL CIRCO ITALIANO

NEVIA TOGNI: A TERMINI IMERESE LA PERSONALE DI PITTURA

FESTIVAL DI LATINA

NEVIA TOGNI:
A TERMINI IMERESE LA PERSONALE DI PITTURA

Riceviamo e come sempre pubblichiamo il seguente comunicato stampa che riguarda NEVIA TOGNI apprezzata pittrice. Figlia dell’ indimenticato DARIX TOGNI e di FIORENZA COLOMBO, Nevia è la più giovane dei figli della coppia e sorella di: DANILA, LIVIO, CORRADO e DAVIO. Dopo il matrimonio con un medico siciliano, Nevia ha lasciato il Circo ed ha perseguito l’innata vena artistica divenendo pittrice.

AV

 ASIS

Agenzia Siciliana Informazione Stampa

95125 Catania via Saglietti 46

Tel/fax: + 39. 095 242211-7500113

E mail: direzione@ifatti.netredazione@ifatti.net

Sito internet: www.ifatti.net

 


Nevia Togni oggi

 

Termini Imerese martedì 21 ottobre 2008 –

Nevia Togni dopo avere dedicato quasi metà della

propria  vita al Circo, eccellendo in molte specialità e

perseguendo gli  obiettivi del prestigio professionale,

ha scelto di lasciare quel mondo meraviglioso per

affiancare il marito nella gestione di uno studio

medico. Negli anni, la giovane e brillante Togni

si è arricchita di nuove esperienze

non ha mai tradito la ricchezza delle proprie origini e

ha orientato l’innata vena artistica nell’arte pittorica.

Le sue opere sono un concentrato di ispirazione,

memorie e proiezioni. Nelle sue tele, la ricchezza dei

colori si traduce nell’ intensità delle immagini

i suoi quadri “parlano” esprimono un temperamento

indomabile e narrano le sfumature e gli intrecci di una

profonda sensibilità. Il dolore della perdita del

padre in età adolescenziale, opera da sfondo in

alcune sue opere lo si percepisce, lo si ascolta

nei messaggi visivi carichi di tensione e negli

spunti di riflessione suggeriti. Con la perdita del

padre, in lei sono venuti meno i riferimenti

famigliari che , in molti,avrebbero prodotto

laceranti ferite. Nevia ha raccolto in sé la forza

per ritrovare la strada che l’ha condotta al

raggiungimento di un equilibrio interiore. L’armonia dei

colori da lei proposti sono una tangibile proiezione

della sua straordinaria anima creativa.

 

Nevia a 4 anni

 

Nevia con gli elefanti

Patrocinata dall’Assessorato alla Cultura di Termini Imerese

 

NEVIA TOGNI

 

Alla mostra, che sarà  inaugurata  il  15 novembre 

prossimo, presenzieranno lo scultore Piero Nicolosi,

la scrittrice Camilla Bianco , che presenterà il suo libro

Quel che resta”, con la prefazione del dott.

Massimo Russo,Assessore regionale alla  Sanità,

nonché  autorità e personalità  comunali,  provinciali  

e  regionali

 

 

La critica

 

Chi legge la cronologia delle opere di Nevia Togni, si  accorge che coprono uno spazio temporale di oltre venti anni.
 L’intensa tavolozza cromatica, le luci e le ombre, rivela i più intensi e mutevoli stati d’animo, nonché le sue profonde e nascoste emozioni. Vi è un assoluto dominio della proiezione piuttosto che della rappresentazione.  Nel “Guado” e nell’ ” Esodo” .,ad esempio, si avverte il silenzioso fragore del bisogno di essere “altrove”, di proseguire un cammino  di crescita rimanendo se stessi e con i propri valori.
 Senza sovraccaricare  artatamente  la vista delle opere di Nevia Togni , troviamo una significativa traccia verbale , un linguaggio, che accomuna le tele e i loro contenuti.
 Si coglie il senso della vita.
 Al dolore che si percepisce nel “Silenzio d’amore”, si alternano il movimento e la gioia che esprime ” La mia africa”. Dai colori intensi e dalla dinamicità della “Sevigliana e l’”Andalusa” , all’immobilità delle “Anime” , c’è tutto il senso dell’esistenza.
 Mutevoli gli stati d’animo, ma forte la personalità e il temperamento dell’artista che, sicuramente potrà esprimere tanto ancora.  

                                                                Mimmo  Pistorio


Bohemienne


Immanenza


La Montera


Meditazione

02/11/2008 20.58.54

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social utilizzando i bottoni che trovi qui sotto

Translate »
error: I contenuti sono di proprietà di www.circusfans.eu - Contents are owned by www.circusfans.eu.