Circusfans Italia

IL PORTALE DEL CIRCO ITALIANO

È morto Cesare Togni il patriarca del circo

cesare togni

È morto Cesare Togni il patriarca del circo

BUSSOLENGO

Aveva 84 anni e si era rivolto ai medici per un controllo di routine: proprio durante il day hospital è stato stroncato da un infarto

È morto il patriarca del circo

Cesare Togni si è spento ieri mattina all’ospedale Orlandi. Passerà alla storia come grande ammaestratore di cavalli.

di Luca Belligoli

Si è conclusa a Bussolengo la lunga tournèe di Cesare Togni uomo simbolo del circo italiano. A Bussolengo l’ottuagenario circense, aveva amici e parenti (i Casartelli del circo Medrano, e i Larible artisti di fama internazionale). Proprio all’ospedale Orlandi l’infaticabile Cesare Togni aveva scelto di curarsi. «Lo zio soffriva di qualche acciacco, cose normali per una persona della sua età», spiega il nipote Franco Togni, «pressione alta, diabete. È entrato in ospedale martedì per alcuni controlli di routine. Apparentemente stava bene, questa mattina però (ieri per chi legge) un infarto l’ha portato via. Era una persona molto attiva, che ha dedicato tutta la vita al circo. Si interessava ancora, tutti i giorni, dell’attività di famiglia: era una di quelle persone che non mollano mai, non voleva saperne di pensione». Cesare Togni in questi giorni si trovava nel veronese anche perché i suoi figli (Elvio, Italo, Viviana e Alex) si stanno esibendo a Lugagnano nel Circo di Mosca allestito vicino alla Grande Mela. «Sono impegnati in spettacoli con cavalli e elefanti», afferma Andrea Giachi, un altro nipote di Cesare da parte Casartelli, «terminato l’impegno con il Circo di Mosca, zio Cesare e la sua famiglia tra qualche settimana avrebbero iniziato la tournèe con il Circo Americano, cominciando proprio da Verona. Zio Cesare era fratello di Wally, moglie di zio Leonida Casartelli, il fondatore del Circo Medrano, che ha base proprio a Bussolengo. Questo è un anno funesto per noi circensi: poco tempo fa è mancato Giulio Mantico, l’ideatore del Festival del circo di Latina. Sabato scorso è morto Renzo Larible, che appartiene alla grande famiglia di acrobati e clown, che risiedono a Bussolengo, della quale fa parte anche David, vincitore di due Clown d’Oro, l’Oscar del circo che ogni anno viene assegnato nel Principato di Monaco dalla famiglia Grimaldi. Ora è toccato a Cesare . È proprio un anno orribile». La cerimonia funebre è domani alle 11 nella chiesa parrocchiale di Santa Maria Maggiore. Poi la salma sarà trasferita a La Spezia dove riposa la moglie di Cesare, Esterina. Cesare Togni è stato uno dei più carismatici direttori di circo d’Italia. Nato a Montebelluna il 30 ottobre 1924, in una carovana del Circo dei Fratelli Togni, da Ugo Togni e Anna De Bianchi. Cesare era fratello di Oscar, Lidia, Missi e Wally, cugino di Darix ed Enis Togni e si era sposato con Esterina Colombo dalla quale ha avuto quattro figli: Elvio, Italo, Viviana e Alex. Da giovane si rivelò ben presto un ottimo trapezista, riuscendo a compiere la tripla piroetta. Ma è stato anche un grande ammaestratore di elefanti e cavalli. Negli anni ’50 prese le redini del circo paterno che da Circo Nazionale Togni diventò il

. Nel 1956 fondò il Circo Massimo con tre piste e un immenso ippodromo, fino alla definitiva denominazione di Circo Cesare Togni. Lo portò in Norvegia, Spagna, Portogallo, Francia, attraversando anche l’Oceano per esibirsi negli Stati Uniti. Nel 1983 Cesare è il primo a mettere il circo in scatola, cioè a utilizzare i container per il trasporto utilizzando il treno invece dei camion.

da: “L’Arena”, 02/10/2008

Visita la nostra sezione

LA STORIA DEL CIRCO

03/10/2008 8.12.31

È morto Cesare Togni il patriarca del circo

 

[google-translator]

 

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social utilizzando i bottoni che trovi qui sotto

 

 

error: I contenuti sono di proprietà di www.circusfans.eu - Contents are owned by www.circusfans.eu.