Circusfans Italia

IL PORTALE DEL CIRCO ITALIANO

E’ USCITO IN DVD “ARRIVANO I NOSTRI”

FESTIVAL DI LATINA

E’ USCITO IN DVD “ARRIVANO I NOSTRI”

ARRIVANO I NOSTRI

E’ finalmente disponibile in DVD “ARRIVANO I NOSTRI“, un film di Mario Mattoli, del 1951, con un cast per l’ epoca d’ eccezione.

Perchè lo segnalo su queste pagine? Semplicemente perchè alcune scene sono state girate all’ interno del mitico CIRCO NAZIONALE TOGNI.

Insomma il classico DVD che non può mancare in ogni collezione che si rispetti.

AV

ARRIVANO I NOSTRI

di Mario Mattoli

Cast: Walter Chiari, Franca Marzi, Mario Riva, Alberto Sorrentino, Lisetta Nava, Riccardo Billi, Nita Dover, Franco Sportelli, Pina Renzi, Carlo Romano, Carlo Croccolo, Giuseppe Porelli, Cesco Baseggio, Diana Dei, Tiana Nava, Guglielmo Inglese, Guglielmo Barnabò, Bruno Lanzarini, Nino Pavese, Enzo Garinei, Gino Cavalieri, Gianni Cavalieri, Bruno Corelli, Ughetto Bertucci
Nazionalità e anno: Italia, 1951
Distribuzione: Medusa Home Entertainment
Edizione: italiano
Sottotitoli: italiano per non udenti
Audio: dolby-digital 5.1, mono
Schermo: letterbox 4/3 1.33:1
Durata: 111′
Extra: Trailer originale (2’50”) Cast Artistico Cast tecnico.
Note: Di ottima qualità l’audio, dal suono brillante e corposo, che esce in modo equilibrato dalle differenti uscite grazie ad una buona distribuzione sui canali preposti, con un DD 5.1 rielaborato in modo ineccepibile. Quindi un perfetto equilibrio tra casse frontali e retro. 
Buona anche la qualità video da un bianco e nero ben tarato e contrasto per una visione di alta qualità.
Corretto il formato proposto in questo DVD.
Extra ridotti al minimo con il solo trailer, molto bello, e le informazioni sul cast tecnico e artistico. 
Regione: 2
Sito ufficiale: https://www.medusahe.it/
Titolo originale: Arrivano i nostri

Qualità artistica: Buona
Qualità immagine: Ottima
Qualità audio: Ottima
Qualità extra: Discreta/Buona

Valutazione tecnica (max 5): 3 e mezzo

Divertente e spassosa commedia di Mario Mattoli che riunisce un bel gruppetto di comici, minori solo all’apparenza, ma che al periodo erano tra i migliori in circolazione, Walter Chiari, Riccardo Billi, Mario Riva, Alberto Sorrentino, etc… ed alcune tra le più fascinose attrici come Franca Marzi, Nita Dover e la giovane Lisetta Nava… un gruppo composito e ben assortito che assicura risate e svago totale in questo film basato sugli equivoci e su battute e slapstick puro… Insomma una bella miscela che usa tutti gli stili della comicità per offrire un vasto ventaglio di possibilità di divertimento. Un film orchestrato in modo sapiente da Mario Mattoli, uno dei più grandi registi del cinema italiano mai troppo considerato nella sua grandezza di autore sempre all’altezza della situazione. Situazione che lo vede sempre trionfare al botteghino con film mai vezzosi ma che badano sempre al sodo della risata…
Una risata sempre ben costruita attraverso una storia che vede un gruppo di “malandrini e disonesti” vivere di piccole truffe, anche perché non sarebbero capaci di farne di più grevi in quanto sono dei piccoli truffaldini che alla fine commettono sempre qualche stupidaggine che manda a monte anche la più stupida delle loro “maleazioni”… “Maleazioni” che iniziano a Bologna e passano per Milano, dove si spacciano per la famosa Carmen Miranda pur di “truffare quasi onestamente” un’insopportabile uomo d’affari che cerca di circuire la bella Lisetta, figlia di un barone che ha dilapidato tutta la sua fortuna al gioco e che avendo “rilevato” tutti i debiti del barone in cambio vuole in sposa la bella figlia. Ma questa è innamorata dell’autista dell’uomo d’affari ed è così che il giovane si mette in combutta con il gruppetto di truffatori per risolvere in modo “quasi (dis)onesto” i problemi del barone. Dapprima spacciandosi per Carmen Miranda e poi si improvvisano artisti circensi (in un circo che è poi il Circo Nazionale Togni) per recuperare un prezioso bracciale che tempo prima il barone aveva dato ad un donna tedesca…
Ma alla fine “arriveranno i nostri” prima che Lisetta sposi l’uomo d’affari Garlandi?
Chissà… forse… di fatto le gesta dei 5 uomini, tra equivoci, boutade, scambi di persona, danno un bel tono al film che fa ridere dall’inizio alla fine. Di quelle risate ricche e mai banali, mai grevi e sempre puntuali, con una storia ben congegnato e varia, ricca di sfumature e di intrecci. Un piccolo gioiello della commedia all’italiana firmato anche da Age e Scarpelli…

 www.zabriskiepoint.net del 24/06/08

24/06/2008 21.49.45

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social utilizzando i bottoni che trovi qui sotto

Translate »
error: I contenuti sono di proprietà di www.circusfans.eu - Contents are owned by www.circusfans.eu.