Circusfans Italia

IL PORTALE DEL CIRCO ITALIANO

Stampa: sabato ‘Serata Grock’ all’agriturismo ‘Artemide’

FESTIVAL DI LATINA

Perinaldo: sabato ‘Serata Grock’ all’agriturismo ‘Artemide’

 

Busto Grock - 28 febbraio 2007

Si svolge sabato prossimo alle 20.30, presso l’agriturismo ‘Il rifugio di ‘Artemide’ di Perinaldo la ‘Serata Grock’ con il Massimo Locuratolo. A seguire anche il seminario sulla comicità nella commedia dell’arte, domenica alle 10.

Quello di Adrian Wettach/Grock nella storia dello spettacolo del Novecento, e non solo dello spettacolo circense o del Music Hall, ma dello spettacolo tout court, è stato un ruolo da primattore, da reale creatore di un genere che prima di lui non esisteva: al pari di altri geniali esploratori di nuovi territori del comico come Chaplin, Tati, Karl Valentin, Totò. Parlare della poetica, dei meccanismi scenici e delle soluzioni visive di Wettach significa innanzitutto raccontare l’origine del personaggio clown all’interno del luogo che lo ha generato, il circo e sui rapporti tra questo personaggio e la geniale creatività di un uomo che nel circo non ci era nato, ma che nel circo iniziò a lavorare da adulto, e in pista elaborò giorno dopo giorno, nella pratica col pubblico, una sua personale idea del Clown. Un’idea del Clown che con la storia, le convenzioni e la grammatica visiva e gestuale di quel personaggio così come si presentava nei primi anni del Novecento sotto gli chapiteaux europei non aveva più molti punti di contatto.

Il clown di Wettach, sfidando ogni norma allora universalmente accettata, plasmò la sua personalità per gli spazi, il pubblico e il mercato del teatro di varietà (del Music Hall) e spinse la sua ansia per il superamento di quelle regole che inquadravano il rapporto tra il clown e la pista circolare sino a ricreare dall’interno l’identità stessa del personaggio, oltre che il suo rapporto con le routine mimico gestuali, e con gli strumenti musicali. In cinquant’anni di carriera Wettach raccolse un consenso oggi difficilmente immaginabile e rimase sino all’ultimo spettacolo un punto di riferimento internazionale per chiunque volesse cimentarsi nell’arte del clown e nella comicità musicale. Produsse miriadi di imitatori e lasciò degli eredi, in Svizzera e nel resto del mondo. Assieme a Chaplin e a Tati è uno dei modelli fondamentali della moderna clownerie teatrale e costituisce un modello assoluto e imprescindibile per i comici che intendono lavorare sulla drammatizzazione degli oggetti e, soprattutto, degli strumenti musicali.

Questi i temi di cui si parlerà a ‘Serata Grock’. Nel corso di una conversazione informale, corredata di filmati, immagini, musiche di Grock e manifesti, il prof. Massimo Locuratolo ricorderà il lavoro dei clown prima di lui, e come Adrien Wettach ne ha studiato e ripreso aspetto e drammaturgia per elaborarli e creare su quelle basi il suo Clown: un Clown definitivo, che superando e sublimando la poetica dei predecessori è diventato un personaggio/modello tuttora insuperato. Il costo della ‘Cena alla Grock’ è di 25 euro e le prenotazioni si ricevno fino al venerdì, allo 0184/672131 oppure al 335/6951203. Prevista anche la formula con pernottamento e prima colazione a partire da 35 euro.

Carlo Alessi

sanremonews.it

21/11/2007 23.47.36

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social utilizzando i bottoni che trovi qui sotto

Translate »
error: I contenuti sono di proprietà di www.circusfans.eu - Contents are owned by www.circusfans.eu.