Circusfans Italia

IL PORTALE DEL CIRCO ITALIANO

Stampa: A Roma “Il Padiglione delle meraviglie”

FESTIVAL DI LATINA

Attori e fachiri un mondo di magie tra palco e piazza

 

Teatro popolare e suggestioni d´altri tempi, satira e illusionisti, in un melting pot che unisce attrazioni classiche e multietniche. Faccia da comico cambia “faccia” e, da rassegna dedicata quasi esclusivamente al genere “risate” in palcoscenico, si allarga, riscoprendo una tradizione fatta anche di giocolieri, di artisti di strada, di illusionisti. Il sottotitolo della manifestazione dell´Ambra Jovinelli (arrivata all´ottavo anno e che comincia il 12 settembre) è infatti: “Il Padiglione delle meraviglie”: «Spesso a gestire i padiglioni erano gli stessi immigrati che a Roma avevano fatto fortuna» dice Nicola Fano, uno dei curatori di Faccia «è il caso di Peppe Jovinelli, originario della provincia campana. E anche oggi il quartiere Esquilino è luogo d´incontro di immigrati. E anche oggi questa zona della città ha bisogno di un luogo d´incontro che sia anche spazio di conoscenza reciproca: delle reciproche identità e culture».
Ettore Petrolini nel suo libro «Modestia a parte» pubblicato nel 1932 scriveva: «Piazza Guglielmo Pepe, ora completamente sparita, era in quell´epoca un enorme piazzale consacrato alle baracche dei ciarlatani ed era il ricettacolo dei vagabondi e dei poveri guitti… ospitava ogni sorta di baracconi, dal tiro al bersaglio al museo anatomico, al carosello, al teatro dei galli… alla donna barbuta, al teatro meccanico con la nevicata».
E allora la giostra gira per quattro sere alle 21 davanti all´Ambra e prosegue all´interno con il Mago Mancini che funzionerà da “conduttore” per introdurre il pubblico allo spettacolo. E se per strada ci sarà Fulminato il fachiro, la sera dell´apertura toccherà con “Recital” ad Andrea Rivera, il cantastorie dell´era globale, l´ex uomo da marciapiede (di Trastevere) che durante il Concerto del primo Maggio ha parlato con poca diplomazia della Chiesa, scatenando un ira di Dio di polemiche. Giovedì sarà il turno di Stefano Vigilante con “Vigilante show”, supportato, fuori» da One Tribal Bird Man.
Ancora, venerdì ci sarà Makkekomiko Magic in “Finalmente la magia che si vede”, gruppo di fantasisti che vanno dal già citato Mago Mancini a Claudia Cantone, Giuditta Cambieri, Mago Maureen, Mago Alvi e Mago Alex in tandem, per la strada con Miriam la trampoliera. Sabato ecco Donati & OLesen con “Comedy Show”: due attori rumoristi, mimi, trasformisti e ciarlatani, supportati in piazza da Zanco Loco in “Combattimento con spade di fuoco su trampoli”.
Un circo metropolitano che si concluderà domenica con Gigi il giocoliere e, in scena, con “Lezioni di clown”, 60 minuti per ridere, tentando di risvegliare nel corpo la disponibilità a rilassarsi, interagendo con i protagonisti Peter Ercolano/Giovanna Bellina.
Faccia da comico, piazza Gugliemo Pepe, dal 12 al 16 settembre, dalle 21. Ingresso gratuito, info 06 44340262.

 

Da del 10-09-07

10/09/2007 21.43.20

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social utilizzando i bottoni che trovi qui sotto

Translate »
error: I contenuti sono di proprietà di www.circusfans.eu - Contents are owned by www.circusfans.eu.