Circusfans Italia

IL PORTALE DEL CIRCO ITALIANO

Stampa: La “Metamorfosi” del circo nel nome del divertimento

FESTIVAL DI LATINA

La “Metamorfosi” del circo nel nome del divertimento tra performance e riflessioni

 

Roma Quando uno spettacolo del circo diventa teatro è tempo di “Metamorfosi”, l’ormai tradizionale festival che offre una panoramica completa sulle ultime tendenze degli spettacoli circensi a livello mondiale. Fino a sabato 8 settembre, all’Auditorium Parco della Musica di Roma, grazie all’organizzazione della Compagnia Fattore K, spazio quindi alle migliori produzioni dei circhi italiani, tunisini, francesi, australiani e canadesi. Dopo il grande successo della giornata inaugurale (il festival si è aperto nel pomeriggio di domenica con ben otto ore consecutive di performance mozzafiato del circo del Quebec e della Scuola di Cirko di Torino) e degli spettacoli in programma ieri sera (splendide soprattutto le coreografie del Circo di Tunisi), si replica questa sera in sala Petrassi, a partire dalle 21, con “Court – miracles de cinque” dei francesi “Le Boustrophédon”. Si tratta di uno spettacolo, inedito in Italia, nato da un viaggio di “Clown senza frontiere” in Medio Oriente per portare un po’ di sorriso alle vittime del conflitto israelo-palestinese. L’interpretazione, che vede l’incontro del mondo del circo con quello delle marionette, promette divertimento puro e tante risate, ma anche un invito a riflettere sul dramma della guerra. Giovedì 6 e venerdì 7 settembre, sarà invece la volta dell’ultima creazione australiana firmata Acrobat “Smaller, pooler, cheaper”, un inedito poema (indicato soprattutto per un pubblico adulto) in cui tre artisti del circo si mettono al servizio di performance fisiche, aeree e a terra, letteralmente sorprendenti. Il festival di confine fra teatro e circo chiuderà i battenti, sabato 8 settembre in concomitanza con “” romana, cercando di bissare l’enorme successo ottenuto lo scorso anno, quando gli spettacoli proposti da Metamorfosi furono tra i più apprezzati da pubblico e critica. La splendida Cavea dell’Auditorium disegnato da Renzo Piano ospiterà uno spettacolo dei clown della compagnia francese “Via-Les Nouveaux Nez”, in cui, tra improvvisazioni jazz e exploit acrobatici, immagini poetiche e momenti di comicità, gli artisti trascineranno il pubblico in un universo surreale e pieno di magia. A fine spettacolo, clown, acrobati e musicisti si sposteranno a Piazza del Popolo, dove la notte del circo proseguirà con il progetto “Africa, Asia, America, Oceania, Europa”.

Tino Redaelli

 

Da www.ilmeridiano.info del 05/09/07

05/09/2007 22.27.21

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social utilizzando i bottoni che trovi qui sotto

Translate »
error: I contenuti sono di proprietà di www.circusfans.eu - Contents are owned by www.circusfans.eu.