Circusfans Italia

IL PORTALE DEL CIRCO ITALIANO

Stampa: Busto Arsizio : Suggestioni felliniane sul palco del teatro Sociale

FESTIVAL DI LATINA

Busto Arsizio – Lunedì 21 maggio alle 21 le allieve del centro arte danza Millennium di Lonate Pozzolo portano in scena La strada
Suggestioni felliniane sul palco del teatro Sociale

 

Suggestioni felliniane sul palco del teatro Sociale di Busto Arsizio, dove alle 21 di lunedì 21 maggio le allieve del centro arte danza Millennium di Lonate Pozzolo portano in scena un adattamento coreografico del celebre balletto classico La strada. Rigorosa trasposizione per il teatro di danza dell’omonima pellicola cinematografia girata da Federico Fellini nel 1954, il balletto fu coreografato da Mario Pistoni, su soggetto dello stesso regista romagnolo e con musiche di Nino Rota, per il teatro alla Scala di Milano, sul cui palcoscenico fu portato nel 1966 da Carla Fracci e Aldo Santambrogio.

Protagonista dello spettacolo è Gelsomina, una giovane fanciulla venduta dalla madre a un artista di strada, Zampanò, che, per guadagnarsi da vivere, gira le piazze dei piccoli paesi italiani, dando spettacolo con impressionanti dimostrazioni di forza. Violento e possessivo, il funambolo costringe la ragazza ad accompagnarlo nelle esibizioni del suo spettacolo, dove la sbeffeggia senza riguardo mentre lui spezza catene davanti a un pubblico incredulo. Durante una delle tappe, i due girovaghi entrano a far parte di un circo e la ragazza, durante una festa di paese, stringe amicizia con il “matto” della compagnia, la cui sincera benevolenza le restituisce fiducia in se stessa e la persuade a specchiarsi nella bellezza del proprio animo, il solo che possa sopraffare la prepotenza del suo padrone e perfino riscattarlo dalla sua ignoranza. Zampanò, accortosi del tenero affiatamento tra i due, esplode di gelosia. Fuori di sé, si scaglia sul “matto”, uccidendolo, e ne getta il corpo sotto un treno. Gelsomina, che ha assistito al delitto, si chiude in un dolore straziante che la trascina pian piano alla follia. Giorno dopo giorno, le sue condizioni peggiorano e l’assassino, perseguitato dal rimorso e dalla paura di essere scoperto, l’abbandona lungo la strada. Qui la ragazza morirà di stenti.

Nell’allestimento del centro arte danza Millennium non manca nessuno dei punti di forza del balletto scaligero: l’allegra festa di paese, il piccolo e sgangherato circo Colombaioni, la motocarazzella di Zampanò, il “matto” con il suo violino, Gelsomina con la sua tenerezza e le sue goffaggini. Le coreografie originali sono state, però, rivedute e adattate alla tenera età delle danzatrici (sul palco ci saranno anche dodici allieve dei corsi di gioco-danza, di età compresa tra i 4 e i 16 anni) dalla direttrice artistica del centro, Michela Marchioni, con la collaborazione di due danzatori scaligeri: Gianluca Schiavoni e Chiara Borgia. Insieme alle piccole, salirà sul palco, nel ruolo di Zampanò, Danilo Tapiletti, già protagonista del balletto La strada in alcuni allestimenti della Scala e in varie tournée internazionale. Le scenografie del primo quadro portano la firma dell’artista varesino Luca Lischetti (Laveno Mombello, 1950) mentre le scene del circo sono state costruite dagli allievi della scuola media don Carlo Costamagna di Gallarate. I costumi sono stati realizzati di Bruna Scazzosi.

Il costo del biglietto è di 15 euro . Per informazioni e prenotazioni è possibile contattare la responsabile della scuola, Michela Marchioni, al numero 333.33377143.

 

Da Varese news del 18/05/07

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social utilizzando i bottoni che trovi qui sotto

Translate »
error: I contenuti sono di proprietà di www.circusfans.eu - Contents are owned by www.circusfans.eu.