Circusfans Italia

IL PORTALE DEL CIRCO ITALIANO

Stampa: A Piove di Sacco (PD) è arrivato il circo

FESTIVAL DI LATINA

A Piove di Sacco (PD) è arrivato il circo.

La LAV organizza un sit-in contro l’uso di animali costretti a fare ciò che in natura non avrebbero mai fatto.



PIOVE DI SACCO (PD) – Il circo e tutto il suo bagaglio di sofferenza, si è attendato.

“E’ inaudito – afferma Massimo Vitturi responsabile della LAV di Padova – che al giorno d’oggi esistano ancora spettacoli del genere, in cui gli animali sono trattati come oggetti, dove meravigliosi esemplari esotici, che nel loro ambiente naturale incutono rispetto e timore, sotto un tendone diventano zimbelli, utilizzati per attrarre un pubblico sempre più annoiato e meno propenso a seguire uno spettacolo che continua a sopravvivere grazie alle sovvenzioni statali”.

E’ oramai riconosciuto dalla stragrande maggioranza della popolazione: le attrazioni più spettacolari, che più risvegliano negli adulti i ricordi di bambino, sono i clown, i giocolieri, gli spericolati trapezisti. Nulla a che vedere con lo squallido spettacolo offerto dagli animali costretti ad insulsi esercizi contrari alla loro etologia. Ma per gli animali il peggio non è quello che gli spettatori vedono, il peggio è ciò che accade dietro le quinte: interminabili sedute di addestramento, impartite con metodi che hanno lo scopo di costringere gli animali in posizioni ed esercizi che in natura rifuggirebbero perché inutilmente portatori di sofferenza. Questo è l’addestramento, dolce o amaro che sia, significa costrizione, obbligo per gli animali ad assumere posizioni e comportamenti contrari alla loro natura ed al loro istinto.

Per questo gli animalisti della LAV hanno indetto, per il giorno 4 febbraio alle ore 15:00, un sit-in di protesta di fronte al circo, all’ex foro boario di Piove di Sacco (Pd) per dire: si al circo ma senza gli animali.

“Oramai l’uso degli animali nei circhi è solamente retaggio di epoche oramai trascorse – prosegue Vitturi – che non ci appartengono più.” Significativo, a questo proposito, è il fatto che presso il Consiglio Regionale del Veneto sia stato depositato un progetto di legge che impedisce l’uso di animali nei circhi. I firmatari appartengono a tutti gli schieramenti presenti in Consiglio, il che fa ben sperare per una rapida approvazione della Legge Regionale.

“Dal momento in cui la legge sarà approvata – conclude Vitturi – nella nostra regione non sarà più consentito l’attendamento di circhi che fanno uso di animali. Una grande lezione di civiltà che il Veneto darà a tutte le altre regioni!”.

 

da: “Assud.it”, 04/02/2007 

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social utilizzando i bottoni che trovi qui sotto

Translate »
error: I contenuti sono di proprietà di www.circusfans.eu - Contents are owned by www.circusfans.eu.