Circusfans Italia

IL PORTALE DEL CIRCO ITALIANO

Stampa: Due oratori offrono l’ospitalità al circo

circo david

 

PALAZZOLO. Fermo da prima di Natale
Due oratori offrono l’ospitalità al circo
La compagnia ferma per assistere la madre del titolare ricoverata all’ospedale

 

 di Giancarlo Chiari

Due oratori bresciani hanno accolto l’appello ad ospitare lo spettacolo del circo Saltimbanco, fermo a Palazzolo da prima di Natale per problemi di salute dell’anziana madre del capocomico Gabriele Gabrielli, Luisa Onofrio, ricoverata in questi giorni a Orzinuovi per le terapie.
Ad assistere l’anziana madre si alternano con Gabrielli, la moglie e la sorella, che come gli altri artisti del piccolo circo hanno dovuto interrompere la tournée in Spagna, accampandosi a Palazzolo dove erano già stati con il circo della Padania e in occasione della sagra di Mura.
L’ordinanza di Silvano Moreschi, sindaco di Palazzolo, che non aveva autorizzato l’esibizione degli artisti perchè presentato all’ultimo momento, ha costretto il circo a ricoverare i cavalli nel maneggio Ca’ del Lupo: «Non hanno voluto niente – racconta Gabrielli – quando ha conosciuto la nostra storia ci ha aperto gratuitamente i cancelli e ha accolto gli animali».
Il divieto di fare spettacoli ha però fatto esaurire i mezzi delle famiglia obbligata a restare per assistere in ospedale la settantottenne Luisa Onofrio, nativa di Brescia, che fino a pochi mesi fa si esibiva vestita da clown con i suoi cagnolini, impedendo al circo di accogliere l’offerta giunta dal quotidiano «La Nazione» di Viareggio quando la vicenda è stata conosciuta.
«La Nazione ci ha contattato pochi giorni dopo Natale, quando ha conosciuto la nostra situazione, offrendoci la possibilità di fare spettacoli in Versilia, ma le condizioni della mamma e la necessità di assisterla in ospedale, e le condizioni economiche che la lunga inattività ha messo a dura prova ci impediscono di accogliere la proposta: andremmo in Versilia anche subito alternandoci all’ospedale. La nostra vita è il circo e la possibilità di muovere i mezzi è fondamentale e per questo siamo grati ai due oratori bresciani che ci hanno offerto la possibilità di fare uno spettacolo, con ingresso ad offerta libera, il 6 gennaio alle 16 e un secondo spettacolo il 7 gennaio. Vogliamo guadagnare con la nostra attività quanto basta per accogliere la proposta del quotidiano e garantire l’assistenza alla mamma».
«La prefettura di Brescia ha preso contatto con noi e ci ha incoraggiato, alcune persone ci hanno aiutato e il Comune di Palazzolo finalmente ha comunicato l’autorizzazione agli spettacoli dopo l’8 gennaio, quando però è finito il periodo migliore delle stagione». Nel frattempo, le condizioni della madre restano gravi. «I medici dell’hospice di Orzinuovi, dove è stata trasferita dall’ospedale di Chiari per un ciclo di terapia antidolore, sono stati molto gentili e comprensivi ma resta la necessità di esserle vicino e con mia fratello, mia cognata e mia moglie riusciamo a coprire la giornata, ma continuiamo a cercare occasioni di lavoro per non dovere dipendere dall’assistenza pubblica: speriamo che i due spettacoli che faremo a Brescia il 6 gennaio alle 16 all’oratorio San Luigi Gonzaga, a San Polo, e l’altro il 7 gennaio alle 16 nell’oratorio di Cizzago ci facciano conoscere e ci offrano opportunità di nuovi spettacoli consentendoci di tornare a guadagnarci da vivere con la nostra attività di artisti e nel frattempo di assistere nostra madre che fino a pochi mesi fa faceva divertire tanti bambini vestita da clown».

 

da: “BresciaOggi”, 06/01/2007

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social utilizzando i bottoni che trovi qui sotto

Translate »
error: I contenuti sono di proprietà di www.circusfans.eu - Contents are owned by www.circusfans.eu.