Circusfans Italia

IL PORTALE DEL CIRCO ITALIANO

Stampa: Torna il circo Orfei Wwf e Lav all’ attacco

FESTIVAL DI LATINA
‘Un triste spettacolo di animali sfruttati’
Torna il circo Orfei Wwf e Lav all’ attacco

La replica: ‘Rispettate tutte le convenzioni internazionali’ il caso
di PAOLO RUSSO

Settantotto roulotte, quaranta camion, un treno speciale: il circo di Moira Orfei è arrivato ieri alla Fiera del Levante. Portandosi dietro il suo piccolo zoo e uno strascico di polemiche con le associazioni animaliste. Da domani e fino al 10 dicembre più di cento animali tra elefanti, ippopotami, cavalli cammelli e tigri andranno in scena una o due volte al giorno. Per questo, come già avvenuto durante altre tappe del suo tour, l’ esordio barese della regina del circo sarà accompagnato da una manifestazione di protesta organizzata dagli attivisti del Wwf e della Lav (Lega anti vivisezioni) . «Saremo presenti – dice Pasquale Salvemini (Wwf) – per far comprendere alle persone che stanno pagando per assistere a un triste spettacolo di animali sfruttati ed esibiti». E Laura Capruzzi della Lav ricorda: «Questo circo arriva qui dopo che altre città, più attente alla tutela degli animali, gli hanno chiuso le porte in faccia». Bari dallo scorso anno, con un’ ordinanza del sindaco, obbliga i circhi di passaggio in città di rispettare i criteri Cites (Convenzione internazionale per gli animali in cattività) sulle condizioni di detenzione degli animali. «Criteri che noi non solo rispettiamo -ribatte Walter Nones, direttore del circo e marito di Moira Orfei – ma che portiamo molto oltre: noi trattiamo i nostri animali come artisti. E poi è la gente che chiede di poterli ammirare. In fondo un circo senza tigri che circo sarebbe?». Quella di Bari è l’ ultima tappa pugliese del tour. In questa regione il circo Orfei mancava dal 1996: ed è anche per questo che a Lecce e Taranto, nei giorni scorsi, ha fatto registrare il tutto esaurito. Il debutto barese sarà domani alle 21 alla Fiera del Levante. (Per informazioni e prenotazioni è possibile telefonare al 333.549.82.27).
 
 
da: “La Repubblica”, 22/11/2006

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social utilizzando i bottoni che trovi qui sotto

Translate »
error: I contenuti sono di proprietà di www.circusfans.eu - Contents are owned by www.circusfans.eu.