Circusfans Italia

IL PORTALE DEL CIRCO ITALIANO

Stampa: “Vi insegnerò che fare il pagliaccio è una cosa seria”

FESTIVAL DI LATINA

“Vi insegnerò che fare il pagliaccio è una cosa seria”

 

L´ultimo grande clown, che ha lavorato con Fellini e Fo, tiene un corso al Jack & Joe

 

ROBERTO INCERTI

 

E´ probabilmente l´ultimo dei grandi clown, sicuramente l´ultimo maestro che può insegnare quest´arte difficile che da secoli fa ridere bambini e genitori di tutto il mondo. Ma il settantatreenne Carlo Colombaioni – che adesso vive in Francia – è un clown atipico, tanto che dice con orgoglio: «Mi considero il primo che ha contaminato l´arte circense col teatro. Per questo ai circhi preferisco le sale teatrali. Non amo i nasi rossi ed i trucchi pesanti, preferisco lo smoking. Per lavorare, per far ridere, occorre essere molto eleganti».
Carlo Combaioni a novembre sarà a Firenze, al «Jack and Joe Theatre» di Cerbaia per tenere un seminario sull´arte del clown (info 055826022). Carlo Colombaioni – in data da definire – terrà anche un´esibizione in questo spazio teatrale off che anche l´anno scorso grazie alla presenza dei russi Derevo, seppe regalare un evento di livello mondiale.
«Ai ragazzi fiorentini – prosegue Carlo Colombaioni – farò capire che per diventare grandi clown ci vuole pazienza e tanto tempo. La creatività infatti non basta, bisogna infatti imparare la tecnica, la teoria. La clownerie è una disciplina complicata, con molte regole, proprio come la musica e la danza. In questo momento credo sia la nazione che più si applica sull´arte del clown. E´ poi vero che anche in piccoli circhi di provincia è possibile vedere grandi clown, ma si tratta di eccezioni». Carlo Colombaioni ha lavorato in cinema assieme a Federico Fellini che lo ha voluto in film quali La strada e I Clown. «Federico era severo, non gli andava mai nulla. Voleva che noi clown facessimo certe cose che io non sempre condividevo. Capii dopo dove stava il suo genio: Fellini riusciva con le sue idee, la sua fantasia, a rendere cinematografica l´arte del clown». Colombaioni – che è anche un ottimo acrobata e trapezista – è stato presente anche nello spettacolo teatrale di Dario Fo La signora è da buttare. «Grande artista Dario Fo, ma io al contrario di lui non credo troppo nella politica. Più che nei dogmi politici mi sono sempre più ritrovato a mio agio in certe frasi sarcastiche di Chaplin»..
In questi giorni poi quattro nipoti di Carlo – sempre facenti parte della famiglia d´arte Colombaioni giunta ormai alla quarta generazione – sono in scena al Puccini nel ruolo di artisti circensi nello spettacolo teatrale La forza dell´abitudine di Thomas Bernhard con Alessandro Gassman (oggi ultima replica ore 16.45, info 055362067).

 

Da del 29-10-06

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social utilizzando i bottoni che trovi qui sotto

Translate »
error: I contenuti sono di proprietà di www.circusfans.eu - Contents are owned by www.circusfans.eu.