Circusfans Italia

IL PORTALE DEL CIRCO ITALIANO

Stampa: Copperfield, dal sogno alla realtà

FESTIVAL DI LATINA

Copperfield, dal sogno alla realtà

 

L’illusionista parla a TgCom

 

Ha fatto sparire della Libertà, si è librato in volo sopra le teste di spettatori attoniti e ha attraversato la parete della Grande Muraglia cinese. Ora, a distanza di dodici anni, David Copperfield, il più grande illusionista del nostro tempo, torna in Italia con il suo nuovo show, “An Intimate Evening of Grand Illusion”, con il quale a TgCom promette: “Farò diventare realtà i vostri sogni”.  Definirlo mago è soltanto ridutttivo. Quello a cui punta David Copperfield è l’illusione al più alto livello, abbattendo di volta in volta la barriera dell’umanamente comprensibile. Nella prima metà degli anni 90 era una delle celebrità più note e chiaccherate, sia per la sua incredbile bravura nell’ingannare l’occhio dello spettatore con numeri sempre più arditi, sia per la sua vita privata da multimiliardario (la rivista Forbes ha stimato il suo patrimonio in quasi 57 milioni di dollari) fidanzato con la modella Claudia Schiffer.

Recentemente Copperfield è stato insignito del titolo di “Illusionista del Millennio”, il ché lo porterebbe a essere considerato ancora di più del mago di cui è sempre stato considerato l’erede: Harry Houdini.

Ora torna in Italia con un nuovo spettacolo cercherà di fare la cosa più difficile: rendere realtà i sogni degli spettatori. Nei 100 minuti di show Copperfield sfiderà la morte “giocando” con un letale scorpione, si farà tanto piccolo da entrare in una scatola di scarpe, farà viaggiare alcuni spettatori nello spazio e nel tempo. E molto altro. TgCom lo ha incontrato.

Cosa dobbiamo aspettarci da “An Intimate Evening Of Grand Illusion”?
“Gli elementi dello spettacolo sono quelli di fare realizzare i sogni delle persone. Nessuno al giorno d’oggi sogna più di tirare fuori un coniglio dal cappello o di far sparire della Libertà. Oggi si sogna di fare il viaggio intorno al mondo o portare le persone in luoghi spettacolari e questo sarà quello su cui sarà incentrato lo show”.

Lei vuole realizzare i sogni della gente, ma qual è invece il suo sogno irrealizzabile?
“Vorrei essere la prima persona a essere in grado di salire ancora su un palco per fare magie a 150 anni”.

E’ stato definito l’erede di Houdini. Potrà esserci un erede di David Copperfield o c’è già qualcuno che potrebbe diventarlo?
“Francamente mi auguro che dopo di me non ci sia proprio nessuno”.Quando ha capito di avere questo rapporto privilegiato con la magia e che essa sarebbe stata la sua vita?
“Molto presto. All’età di otto mi sono accorto subito di avere un talento per riuscire ad ingannare l’occhio delle persone”.

C’è stato qualche personaggio, mago o illusionista, che l’ha affascinata al punto da ispirarla?
“Gente come Orson Welles, personaggi del cinema più che semplici prestigiatori. Io con la magia voglio esprimere qualcosa, voglio vedere la gente, ridere, piangere, emozionarsi. Tutte cose che con semplici trucchetti da mago non potrei mai fare”.

Nel suo passaggio dalla magia tradizionale a quella delle grandi illusioni è stato aiutato da qualcuno o la sua è sempre stata una ricerca personale?
“Sicuramente ci sono state persone che mi sono state di grande aiuto, ma se devo essere sincero sono sempre stato un ottimo inventore. Già a dodici anni avevo scritto dei libri su come eseguire alcuni trucchi. Diciamo che è stata una fruttuosa combinazione tra invenzioni mie e l’aiuto di chi mi è vicino”.

Le è mai capitato di utilizzare la sua capacità di illusionista nella vita di tutti i giorni?
“Certo che sì, ma non ho intenzione di svelarvi quando…”.

Massimo Longoni

 

Da Tgcom del 23-10-06

 

David Copperfield in tour un Italia

 

Illusionista si esibira’ a Bologna, Torino e Milano

 

(ANSA)- BOLOGNA, 23 OTT – E’ in Italia l’illusionista David Copperfield con lo spettacolo ‘An intimate evening of Grand Illusion’ in scena a Bologna Torino e Milano. Durante lo show Copperfield si cimentera’ in sei numeri, nei quali trasporta una persona nel luogo dei suoi desideri, sparisce in una scatola di scarpe e sceglie a caso tra il pubblico 13 spettatori che fa sparire e riapparire in un luogo sorprendente.

 

Da Ansa del 23-10-06

 

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social utilizzando i bottoni che trovi qui sotto

Translate »
error: I contenuti sono di proprietà di www.circusfans.eu - Contents are owned by www.circusfans.eu.